Aspirapolveri senza filo, la rivoluzione di Dyson



dyson

La tecnologia cordless di Dyson ha a suo modo rivoluzionato il settore degli strumenti tecnologici per la vita quotidiana: ne abbiamo parlato con il team dell’e-commerce Figevida.it, uno dei più visitati in Italia nel settore dei ricambi e dei prodotti domestici

Qual è il cambiamento introdotto da Dyson?

Da qualche mese la progettazione di prodotti con cavo è stata interrotta, in quanto l’obiettivo è quello di concentrarsi il più possibile sulla messa a punto di una tecnologia cord-free. In pratica, il Dyson Cyclone V10 è stato l’ultimo della linea di aspirapolvere a traino. È stata perfino avviata una campagna di incentivi il cui scopo è proprio quello di fare in modo che i consumatori abbandonino il filo in modo definitivo.

Come si usa l’aspirapolvere in Italia?

Nel nostro Paese sarebbe molto importante rendere più semplice l’uso di questo elettrodomestico. I dati più recenti indicano che l’Italia è in prima posizione per ciò che riguarda il tempo di impiego dell’aspirapolvere: mentre la media europea è di poco inferiore ai 73 minuti, da noi si superano i 106 minuti alla settimana. Questa indagine ha permesso di scoprire anche quali sono i fattori che vengono ritenuti di maggiore importanza ai fini della scelta di un nuovo prodotto: si tratta della semplicità d’uso, delle performance e della durata. Ebbene, Dyson vanta ottime performance in ognuno di questi ambiti.

I prodotti senza filo si inseriscono in questa scia?

Nel corso degli ultimi tempi Dyson si è concentrata in modo particolare sul miglioramento della facilità di utilizzo, come dimostra la volontà di favorire la diffusione dei modelli senza filo. Non è difficile intuire che prodotti di questo tipo garantiscono, rispetto ai modelli a traino tradizionali, una comodità decisamente superiore.

Come si è arrivati a questo punto?

Il merito deve essere attribuito a James Dyson, che si è sempre focalizzato sul desiderio di trovare una soluzione ai problemi. Ecco perché ha voluto individuare una soluzione alternativa rispetto al classico sacchetto che si potesse adattare all’aspirapolvere. È a quel punto che ha fatto capolino la tecnologia del ciclone, grazie alla quale si può approfittare di un dispositivo dalle performance più elevate con un flusso dalla potenza superiore. Un percorso lungo ha permesso, poi, di giungere alla progettazione e allo sviluppo del Dyson Cyclone V10.

Quali sono le caratteristiche più interessanti di questo prodotto?

Il fulcro del suo funzionamento è rappresentato dal Dyson V10, un motore digitale che è in grado di mettere a disposizione una potenza di aspirazione che non ha nulla da invidiare a quella che caratterizza le aspirapolveri a traino. Tale peculiarità, in ogni caso, non compromette in alcun modo la resistenza e la leggerezza del prodotto. Come si può ben immaginare, nel caso di un elettrodomestico senza filo uno degli aspetti di maggiore importanza è rappresentato dall’autonomia: ebbene, il Dyson V10 è una garanzia da questo punto di vista, dato che ha la possibilità di operare per 60 minuti di seguito. Ed è evidente che per pulire una casa, anche se grande, c’è bisogno di molto meno tempo.

Un bel vantaggio!

Sì, vuol dire che non c’è bisogno di fermarsi a ricaricare l’aspirapolvere mentre si è impegnati nelle faccende domestiche. Questa, tra l’altro, è la ragione per la quale la batteria è stata concepita in maniera da non rischiare di danneggiarsi anche con frequenti ricariche. Un altro aspetto interessante è che non serve che il dispositivo sia del tutto scarico prima che possa essere attaccato alla corrente. L’energia che viene messa a disposizione è costante, il che implica che con il graduale esaurimento della batteria non si registra una diminuzione di potenza. Per l’intera durata della carica la forza di aspirazione è sempre la stessa.

Ci sono degli accessori particolari che contribuiscono a rendere la pulizia più efficace?

Come ben sa chiunque abbia già avuto modo di comprare dei ricambi Dyson, sono numerosi gli specifici accessori che possono essere comprati per una pulizia più efficace, a seconda della superficie su cui si deve intervenire. Le varie spazzole permettono di raggiungere qualsiasi angolo della casa, e tutte le particelle di sporco più piccole possono essere raggiunte, fino a un diametro di 0.3 micron.

In sintesi, perché conviene usare il Dyson Cyclone V10?

Perché anche quando si ha a che fare con uno sporco più che ostinato esso può essere raccolto con facilità e in tempi veloci. Degna di nota è, nello specifico, la funzione concepita per la pulizia più approfondita, ideale per i materassi, i cuscini e in generale gli imbottiti. Una passata sola è più che sufficiente per pulire in modo impeccabile la federa e il cuscino, e non vengono lasciati residui. A dimostrazione di come non ci sia bisogno di un filo per rendere un elettrodomestico facile da usare, potente ma al tempo stesso davvero pratico e confortevole.

Leggi anche