Editoria, Crimi annuncia gli “Stati Generali Dell’Informazione”



Vito Crimi Movimento 5 Stelle

Su Facebook, il sottosegretario all’Editoria Vito Crimi annuncia la riforma. E il tutto si concretizzerà durante la giornata di domani

Domani sarà un giorno importante. La riforma dell’Editoria si concretizzerà, e sarà tutta incentrata sui cosiddetti Stati Generali Dell’Informazione. Ad affermarlo è stato proprio il sottosegretario all’Editoria, Vito Crimi, che ha detto tutto in un video su Facebook.

Domani è un giorno importante: prendono il via gli “Stati Generali dell’Informazione e dell’Editoria”. Un percorso che ci condurrà ad una riforma strutturale del settore, oramai necessaria e non più rinviabile. Un percorso che vedrà la partecipazione di tutti gli attori e le categorie del settore, chiamati a contribuire con idee, suggerimenti e proposte.” ha affermato Crimi.

Negli ultimi 15 anni lo Stato ha riconosciuto all’editoria contributi pubblici per oltre 4 miliardi di euro. Una cifra importante, ma qualcosa non ha funzionato. Ad essere coinvolti non saranno soltanto editori e giornalisti. Gli Stati Generali vedranno la partecipazione di agenzie di stampa, giornalisti, distributori nazionali e locali, investitori pubblicitari, centri media, edicolanti, poligrafici. E ancora, le categorie speciali dei fotoreporter, dei videogiornalisti, dei social media manager e tanti altri soggetti in passato spesso dimenticati.” ha poi concluso.

Leggi anche