Egitto, scoperta una tomba di 4.400 anni fa. Perfettamente conservata



egitto

Egitto dai mille misteri e proprio per questo immutabile ed affascinante. È stata scoperta a sud del Cairo una tomba contenente statue e decorata con geroglifici, risalente a più di 4.000 anni fa

Egitto. Precisamente siamo nell’antica necropoli di Saqqara. È proprio qui, a sud del Cairo, che è stata fatta una sorprendente scoperta archeologica. Si tratta di un plurimillennario monumento funerario, trovato in stato di ottima conservazione. Proprio in questa area, gli archeologi contano di fare successivi rinvenimenti.

“Si tratta di una ricerca unica nel suo genere negli ultimi decenni”, ha spiegato Mostafa Waiziri, segretario generale del Supreme Council of Antiquities e ha sottolineato la grandiosità della scoperta aggiungendo: “È praticamente intatta, nonostante abbia 4.400 anni“.

La tomba risale al regno di Neferirkare Kakai, il terzo re di Egitto, appartenuto alla quinta dinastia dell’Antico Regno. Le dimensioni sono quelle tipiche e sono coerenti con gran parte del patrimonio culturale che riguarda la cultura funeraria dell’antico Egitto. Nella media la lunghezza di ben 10 metri, in larghezza la tomba conta 3 metri ed è  alta poco meno di 3 metri.

I ritrovamenti e gli effetti personali rinvenuti all’interno della costruzione, fanno pensare che la tomba fosse stata eretta per accogliere le spoglie di un sacerdote, Wahtye. Gli archeologi hanno trovato i resti su due livelli. Quello superiore contenente 18 nicchie con 24 statue, mentre nel livello più basso, 26 nicchie con 31 statue.

È una scoperta importante e sorprendente quella avvenuta in Egitto che conferma ancora una volta la maestria degli abili costruttori e architetti egizi e svela il fascino e i segreti di una civiltà che ancora oggi e a distanza di secoli continua a lasciarci a bocca aperta e ad emozionarci.

 

Leggi anche