Elezioni 2018, Matteo Renzi riapre la querelle con Liberi E Uguali



Matteo Renzi Elezioni

Il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi ha risposto alle provocazioni fatte nei giorni scorsi da Massimo D’Alema. L’ex premier accusa LeU di aiutare la Lega

Matteo Renzi non ci sta. E la frattura tra Partito Democratico e Liberi E Uguali diventa sempre più ampia.

Durante una conferenza stampa, l’ex Presidente del Consiglio ha sottolineato l’importanza dei voti per il Partito Democratico, aprendo una querelle profonda con il partito di Massimo D’Alema: “Prodi ha detto che voterà il centrosinistra, Insieme o il Pd è una scelta che farà lui. Prodi però ha detto una cosa fondamentale. E lo ribadisco, che ogni voto dato al partito di D’Alema avvicina Salvini al governo.

Renzi ha poi proseguito: “Il mio è un appello duplice, ai moderati perché un voto a Berlusconi è un voto dato alla Lega e alla sinistra radicale perché si può votare centrosinistra anche senza votare Renzi e PD e senza regalare un voto a chi fa vincere la Lega. Una grande coalizione è quella tra Cinque Stelle e Lega, perché la pensano allo stesso modo praticamente su tutto.”

Leggi anche