Home Politica Elezioni 2018, Matteo Renzi riapre la querelle con Liberi E Uguali

Elezioni 2018, Matteo Renzi riapre la querelle con Liberi E Uguali

Il segretario del Partito Democratico Matteo Renzi ha risposto alle provocazioni fatte nei giorni scorsi da Massimo D’Alema. L’ex premier accusa LeU di aiutare la Lega

- Advertisement -

Matteo Renzi non ci sta. E la frattura tra Partito Democratico e Liberi E Uguali diventa sempre più ampia.

- Advertisement -

Durante una conferenza stampa, l’ex Presidente del Consiglio ha sottolineato l’importanza dei voti per il Partito Democratico, aprendo una querelle profonda con il partito di Massimo D’Alema: “Prodi ha detto che voterà il centrosinistra, Insieme o il Pd è una scelta che farà lui. Prodi però ha detto una cosa fondamentale. E lo ribadisco, che ogni voto dato al partito di D’Alema avvicina Salvini al governo.

Renzi ha poi proseguito: “Il mio è un appello duplice, ai moderati perché un voto a Berlusconi è un voto dato alla Lega e alla sinistra radicale perché si può votare centrosinistra anche senza votare Renzi e PD e senza regalare un voto a chi fa vincere la Lega. Una grande coalizione è quella tra Cinque Stelle e Lega, perché la pensano allo stesso modo praticamente su tutto.”

- Advertisement -

Covid-19

Italia
44,098
Totale di casi attivi
Updated on 21 September 2020 - 09:24 09:24