Elisabetta II, The Queen



Elisabetta II

Ha camminato al fianco di James Bond, ha indossato i colori più improbabili e ha tenuto testa a Capi di Stato e rockstar. Elisabetta II è l’icona pop del 2000, acclamata in tutto il mondo come The Queen

Quando il 6 febbraio 1952 le comunicarono la tragica notizia della morte del padre, Giorgio VI, Elisabetta II non credeva che la sua ascesa al trono avrebbe segnato un’intera epoca per il Regno Unito. Come fu per due tra le più importanti sovrane della storia inglese, Elisabetta I e Vittoria, anche per The Queen è arrivato il momento di essere consacrata come un’icona indiscussa della cultura contemporanea, un riconoscimento che arriva ufficialmente oggi, 6 febbraio, il giorno del Giubileo di Zaffiro.

Questa ricorrenza non ha precedenti nella storia, e rappresenta uno dei tanti record che Elisabetta II ha collezionato nell’arco della sua vita. Dopo aver superato, nel settembre 2015, il regno della sua bisnonna, Vittoria, e dopo essere diventata, il 13 ottobre 2016, la regina vivente con più anni di regno, superando il sovrano Thailandese Bhumibol Adulyadej, oggi il Regno Unito festeggia i 65 sul trono della sovrana più amata di sempre.

Gli inglesi andarono letteralmente in visibilio quando videro la sovrana guidare James Bond nel labirinto dei corridoi di Buckingham Palace, e ogni apparizione pubblica di Elisabetta diventa un evento per i sudditi, grazie anche ai meravigliosi tailleur dai colori improbabili che la regina sfoggia ogni volta.

Oggi però non ci saranno cerimonie ufficiali perchè, come afferma Ingrid Seward, direttrice della rivista Majesty, “la Regina trascorre l’Accession Day in quello che lei stessa descrive come ‘silenziosa contemplazione'”, dal momento che la sua ascesa al trono coincise con la morte del padre, un trauma mai pienamente superato. Il Regno la celebrerà solo con salve di cannone, che riecheggeranno ovunque, in ricordo di una delle ricorrenze che hanno segnato la storia dell’ultimo secolo.

God save The Queen!

 

 

 

Leggi anche