Emma Marrone - stereotipi
Immagine tratta dallo spot della Lines

Nello spot della Lines, Emma Marrone lotta contro gli stereotipi. Quante volte avete sentito frasi come “vestita così se l’è cercata”?

Quante volte abbiamo sentito frasi come “Sei acida! Ma hai il ciclo?” oppure “Lascia stare, sono cose da maschi“? Tante, troppe. Conosciamo tantissimi stereotipi sulle donne e adesso è arrivato il momento di fare #unpassoavanti. Viviamo in una società ancora fortemente maschilista e, come si può evincere anche dallo spot della Lines che vede Emma Marrone come protagonista, sono tantissime le frasi taglienti sulle donne che ogni giorno sentiamo pronunciare.

Potrebbe interessarti:

Vestita così se l’è cercata“, si sente pronunciare nella pubblicità della Lines. Un’espressione violenta che appartiene all’Italia di oggi; una società che invece di proteggere e tutelare la vittima le punta il dito come a dire “È colpa tua! Se ti fossi vestita in modo diverso non sarebbe successo“.

Persiste il pregiudizio che addebita alla donna la responsabilità della violenza sessuale subita. Quasi il 30% della popolazione ritiene che le donne possano provocare la violenza sessuale con il loro modo di vestire. Questi sono i dati che purtroppo emergono dal rapporto Istat pubblicato lo scorso anno. Tanto è stato fatto ma questo non basta.

Non basta perché ogni tre giorni una donna viene uccisa e ogni 15 minuti una donna subisce una violenza fisica o psicologica. Da gennaio a ottobre 2020 91 donne sono state uccise (dato rivelato dal VII rapporto Eures ndr). È necessario un cambiamento radicale soprattutto nella società, perché non si accosti più l’abbigliamento di una donna a una possibile parte di responsabilità in uno stupro subìto.

Spot Lines

Nella pubblicità, girata da Francesco Calabrese per Think Cattleya, Emma Marrone cammina insieme ad altre donne in un ambiente circondato da specchi sui quali sono scritte tante frasi taglienti sulle donne che sentiamo pronunciare ogni giorno.

Lo spot ruota attorno alla presa di posizione di Emma che, negli anni si è sempre schierata con forza contro il razzismo, l’omofobia e contro la violenza sulle donne. Una donna che mette sempre la faccia e tanto cuore in tutte le battaglie che da diverso tempo porta avanti a testa alta. Emma è tutte noi che ogni giorno combattiamo per i nostri ideali anche a costo di non piacere.

Ad oggi, nella nostra società, è raro prendersi le responsabilità di quello che si fa o si dice. Tutti, da dietro un computer, sono molto bravi a criticare, ma chi è davvero disposto a portare avanti le proprie idee, anche al costo di perdere consensi?

Sulle note di “Amami” la cantante salentina dice basta agli stereotipi esortando la società a fare davvero un passo avanti, perché il momento è adesso.

 

Letture Consigliate