Enzo Iacchetti scartato da Sanremo per una canzone sui migranti



enzo iacchetti
Pagina Facebook Enzo Iacchetti

Durante il programma “Vieni da me” il conduttore Enzo Iacchetti ha protestato: “Scartato da Sanremo per una canzone di Guccini sui migranti scritta per me”

Enzo Iacchetti, protagonista della rubriica “La Cassettiera” del programa “Vieni da me”, si è sfogato riguardo un fatto di cui nessuno era a conoscenza: aveva presentato una canzone a Sanremo che Francesco Guccini aveva scritto per lui, ma è stata scartata.

“La vergogna non è che sia stata scartata una canzone mia, ma una canzone scritta da Guccini sui migranti. Ci sarebbe da vergognarsi. Era una canzone sui migranti prima che scattasse l’emergenza”.

Durante l’intervista, alla domanda della Balivo sulla sua vita sentimentale e dopo la fine della storia con Maddalena Corvaglia, ha risposto: “Una donna? No, ho trovato un bel cane e sto da Dio”. 

Riguardo alla sua fede nerazzurra è inossidabile, ma ha fatto una battuta sulla Juventus: “Io sono tifoso dell’Inter. Nessuno dei miei parenti tifa per la Juventus, anche perché vengo da una famiglia onestissima. No, dai scherzo, la Juventus quest’anno è fortissima”.

Poi ha parlato di suo padre, un uomo piuttosto rigido che disapprovava la sua vocazione per la comicità: “Mi spiace che papà non mi abbia mai visto e non abbia mai visto una puntata di Striscia la Notizia!”

Infine parla del suo migliore amico Marietto, suo compagno di scuola, al quale spesso paga le vacanze pur di stare insieme a lui. “Altrimenti sarei da solo e faccio questo tipo di beneficenza qui, perché sono i miei affetti”. 

 

Leggi anche