Euro 2016, il programma degli ottavi di finale



Il tabellone che ci accompagnerà alla finalissima di Saint-Denis risulta molto sbilanciato. Da una parte troviamo le nazionali storiche, quelle più vincenti e titolate; dall’altra, invece, squadre meno quotate ma che possono rappresentare delle vere sorprese da qui al termine

Si è conclusa la prima fase dei campionati europei di Francia 2016, dopo che le 24 squadre partecipanti si sono affrontate in gironi eliminatori, i quali hanno riservato grandi sorprese ed incontri interessanti, sempre combattuti ed equilibrati. Da domani, 25 Giugno 2016, prenderà il via la seconda fase della manifestazione, quella decisiva per capire chi delle nazionali rimaste in corsa andrà fino in fondo.

Il tabellone con le gare relative agli ottavi di finale.

Da ognuno dei 6 gironi sono state selezionate, per il passaggio al turno successivo, le prime due compagini classificate più le quattro migliori terze, per un totale di 16 nazionali. E’ la prima volta che viene adottata questa formula agli Europei, utile a garantire il coinvolgimento di più paesi e lo svolgimento di più partite all’interno della competizione, se si considera che da questa edizione si svolgeranno anche gli ottavi di finale, non previsti fino al 2012.

Una novità questa che ha portato sicuramente grande entusiasmo nei tifosi ed amanti del calcio, ma che non ha anche risparmiato le polemiche, soprattutto in merito agli abbinamenti adottati tra le squadre qualificate; risulta infatti evidente un forte sbilanciamento tra la parte destra e quella sinistra del tabellone che ci condurrà verso la finale di Parigi, in programma il 10 Luglio a Saint-Denis.

Da una parte troviamo le squadre storiche, quelle maggiormente titolate e considerate le favorite, come Spagna, Germania, Francia, Inghilterra e Italia; sul versante opposto del tabellone si può osservare un livello minore con sfide tutte da seguire e pronte a regalare colpi di scena. Qui le nazionali con maggior appeal sono il Portogallo, passato per miracolo in terza posizione, la sorpresa Croazia, in grado di conquistare il primo posto nel proprio girone battendo i campioni spagnoli, e il Belgio, arrivato secondo nel raggruppamento con l’Italia e avvantaggiato dal sorteggio degli ottavi, dove se la vedrà con la meno quotata Ungheria.

Questo forte squilibrio relativo agli abbinamenti è stato il motivo principale di critiche. Alcune squadre classificatesi in prima posizione, infatti, sono state avvantaggiate con scontri più agevoli agli ottavi di finale, come nel caso della Francia o della Germania, le quali dovranno vedersela con due delle squadre qualificatesi terze; altre selezioni, invece, sempre passate come prime della classe, si troveranno ad affrontare le seconde di altri gruppi. Infine, due gare degli ottavi prevedono lo scontro tra le seconde dei gironi A-C e B-F.

Una scelta questa che ha fatto e farà ancora tanto discutere, sperando che dalla prossima edizione ci sarà un maggiore equilibrio nella composizione dei sorteggi; intanto, però, le squadre sono pronte per scendere in campo già a partire da domani, pronte a regalare grandi emozioni e tanto spettacolo.

Adesso si entra nel vivo della competizione e questa volta anche il minimo errore potrebbe davvero costare caro alle nazionali in gara. Da domani assisteremo a partite da dentro o fuori, scontri ad eliminazione diretta, in cui le vincitrici si qualificheranno per i quarti di finale, mentre le squadre sconfitte torneranno a casa. Si parte dunque, alle ore 15, con Svizzera-Polonia.

Qui di seguito il tabellone completo degli ottavi di finale, con le date, gli orari e le città in cui si disputeranno gli incontri:

SVIZZERA-POLONIA                                           (15:00, 25 Giugno, St-Etienne)

CROAZIA-PORTOGALLO                                   (21:00, 25 Giugno, Lens)

GALLES-NORD IRLANDA                                 (18:00, 25 Giugno, Parigi)

UNGHERIA-BELGIO                                           (21:00, 26 Giugno, Tolosa)

GERMANIA-SLOVACCHIA                                (18:00, 26 Giugno, Lille)

ITALIA-SPAGNA                                                   (18:00, 27 Giugno, St-Denis)

FRANCIA-REP. IRLANDA                                  (15:00, 26 Giugno, Lione)

INGHILTERRA-ISLANDA                                  (21:00, 27 Giugno, Nizza)

Leggi anche