Fabio Rovazzi tra sogni nel cassetto, amore e amicizie finite

Fabio Rovazzi

Fabio Rovazzi si racconta in un’intervista al Corriere della Sera e parla dei suo sogni, dell’amore e della fine dell’amicizia con Fedez

Fabio Rovazzi, 24 anni, oltre 400 milioni di visualizzazioni su You Tube, 1 milione e mezzo di follower su Instagram e un sogno nel cassetto, quello di fare un film. Il noto cantante (anche se lui non si è mai definito tale) torna a parlare di sè in un’intervista al Corriere della Sera, passando dalle sue abitudini ai sui impegni lavorativi.

Nonostante la fama, il giovane milanese non è lontano dai suoi coetanei, infatti ama stare a casa, sul il divano a guardare Netflix. E’ anche molto riservato tanto da non aver mai postato sui suoi profili social, una foto privata.

Due estati fa è stato letteralmente travolto dal successo grazie al brano Andiamo a Comandare, realizzato con J-Ax e Fedez con cui condivideva una bella amicizia. Subito dopo questo primo brano, sono seguiti altri due tormentoni: Tutto Molto Interessante e Volare, in cui duetta con Gianni Morandi.

Da poco invece è stato rilasciato il suo ultimo singolo Faccio Quello Che Voglio, il cui video dura ben 9 minuti. Per quest’ultimo lavoro numerose sono state le collaborazioni importanti: Gianni Morandi, Al Bano, Eros Ramazzotti, Nek, Emma Marrone, Fabio Volo, Flavio Briatore, Carlo Cracco, Diletta Leotta e tanti altri. Nel frattempo in questi due anni è stato anche protagonista del film “Il Vegetale” del regista Gennaro Nunziante.

Parlando del suo modo di fare musica ha affermato che ha sempre considerato la musica ”come qualcosa anche da guardare”. Inoltre non si è mai definito né cantante né rapper ma comico, perché come primo obiettivo ha quello di divertire il pubblico. Grazie a ciò nei suoi pezzi insieme al divertimento, inserisce dei messaggi forti e di protesta a volte palesi, altre volte nascosti.

Uno di questi?

“In Faccio quello che voglio, parlo di me in questo periodo, del fatto che ognuno di noi crede di non avere il talento non avendo il talento di qualcun altro. Per esempio, io penso che non potrò mai essere cantante perché non ho la voce di quel cantante là. Di base, abbiamo tutti l’ambizione di essere qualcun altro. Ma l’essenziale è essere noi stessi, ha detto Fabio Rovazzi.

Faccio Quello che Voglio

Parlando sempre del uso ultimo lavoro ha risposto ad alcune domande su Morandi e Al Bano e sui consigli che grandi artisti come loro possono dare a chi è così giovane: “Volevo mostrare me e Morandi come coppia reduce da un successo, mentre peschiamo indossando camicie di Versace e parliamo della vita. Al Bano c’è perché lo stimo molto: in quel punto doveva cantare una persona credibile nel dare un consiglio”. 

Ha poi aggiunto: “Non è che lui o Gianni mi guardano negli occhi e mi danno un consiglio, ma stando con loro impari. Gianni, col successo che ha, potrebbe dire basta, ma vuole bene alla gente. Va lui da loro. Entra in un posto e dice: vuoi fare una foto con me?”. 

Su Albano invece: “Ha una concezione di sharing che non è normale. La sua tenuta pugliese è incentrata su di lui, ma dà lavoro a tanta gente. Molti artisti si costruiscono il loro castello e finisce lì. Lui no, riceve i fan, ha il ristorante, ha costruito l’asilo. Andarci mi diverte.”

I cambiamenti e gli obiettivi

Rispetto a due anni fa la sua vita è cambiata avendo più rapporti e più possibilità, soprattutto dal punto di vista lavorativo. Oggi infatti riesce a mettere in piedi collaborazioni importanti, che prima poteva solo immaginare. Grazie al lavoro fatto fin’ora è riuscito a comprare casa e a realizzare uno dei suoi sogni.

Un’altro sogno è quello di realizzare un film tutto suo, da scrivere e dirigere. Ha già cominciato come attore ma ha dichiarato di non essere molto interessato all’aspetto attoriale dei film.

Le amicizie e gli amori

A proposito di amicizie il giovane Fabio Rovazzi, all’anagrafe Piccolrovazzi, ha dichiarato che non c’è niente di più bello nella vita. Ha iniziato la sua carriera proprio con due amici, J-ax e Fedez ma adesso con uno è tutto apposto ma con l’altro no. Già da mesi ormai Fedez e Fabio non si parlano più e non hanno alcun contatto. I più hanno anche pensato che Fabio Rovazzi non abbia nemmeno fatto gli auguri per la nascita del piccolo Leone (figlio di Fedez e Chiara Ferragni).

Il giovane però ha più volte ribadito che soffre per la fine di questa amicizia, che non vuole parlarne perché tanto non servirebbe a nulla e che gli auguri non è detto che perché non sono stati pubblicati sui social, non siano stati fatti.

In aggiunta questa volta ha affermato che non andrà al matrimonio Fedez e la Ferragni. Spera che i rapporti migliorino ed ha affermato:

“Dipende dal tempo. Quando litighi o hai un’incomprensione, il tempo aiuta.”

Sulle sue questioni amorose invece ha confermato di stare ormai da un anno e mezzo con Karina Bezhenar, ma non è un romanticone.

Ci vogliamo bene, stiamo insieme. Se arriviamo in albergo non le faccio trovare le rose. Non sono da grandi pensieri sull’amore né uno che guarda Titanic e piange. Da piccolo, vivevo di più l’ansia dell’innamoramento, ora meno”.