Fabio Rovazzi: le motivazioni dell’amicizia interrotta tra lui e Fedez

Fabio Rovazzi

Fabio Rovazzi parla della sua (ormai finita) amicizia con Fedez: “lui è diventato papà, ha altre priorità. Spero che un giorno la nostra amicizia possa risanarsi”

Quella tra Fabio Rovazzi e Fedez è un’amicizia ormai finita.

A pochi giorni dall’uscita del suo nuovo singolo “Faccio quello che voglio”, diventato subito una hit estiva, Rovazzi parla della sua amicizia con il rapper Fedez al settimanale “Oggi”: “Federico ha una nuova vita, è diventato papà e ha altre priorità” e continua dicendoNessun trauma e nessuna chiusura. I cambiamenti non implicano necessariamente la chiusura dei rapporti con chi ti ha accompagnato per un pezzo di strada.

Nei giorni precedenti, Fabio Rovazzi, aveva già spiegato che a volte le amicizie “inciampano”, ma non per questo la stima che si ha nei confronti di qualcuno debba crollare. Il cantante è molto grato a Fedez per l’opportunità che gli ha dato, per averlo lanciato nel mondo della musica e per essergli stato vicino: “Spero che un giorno questa amicizia possa risanarsi“, dice.

Nel frattempo “Dagospia” nota che la quasi moglie di Fedez, Chiara Ferragni, ha tolto la spunta di “follower” , su Instagram, sia a Rovazzi che a J-Ax

Chiara Ferragni
Chiara Ferragnis Instagram

Perchè? Tutto potrebbe ricondursi ai mancati auguri pubblici dopo la nascita del piccolo Leone.

A proposito di questo, lo stesso Rovazzi, spiega: “Gli auguri sono stati fatti, non certo nell’immediato. Credo che certi eventi così importanti debbano essere vissuti nell’ intimità delle proprie pareti domestiche. Ed è giusto che anche un amico rispetti i tempi di gioie così grandi”.

Sul fattore “collaborazione con J-aX nulla di nuovo: tra i due, per il momento, non ci sono lavori in corso nonostante i buoni rapporti che sono e l’ottima intesa.
Per quanto riguarda invece X-Factor, Fabio Rovazzi, mette una croce sopra. Non me la sentirei di diventare un giudice. Ma sente che io non ho voce? Cosa potrei insegnare o giudicare?”

Il cantante di “Andiamo a comandare”, vorrebbe anche proseguire nel mondo del cinema, nonostante il “mancato” successo del suo primo film “Il Vegetale“: “Vorrei continuare a fare progetti di qualità con una grossa attenzione a ogni aspetto del prodotto. Mi piacerebbe fare qualcosa che metta al centro gli Anni 90, con tutti i loro entusiasmi, contraddizioni e grandezze”.