Caso Floyd, Trump vara un decreto per salvare i monumenti USA



trump

Il presidente Trump contro gli atti vandalici a statue e monumenti della storia: “Carcere di lungo periodo per queste azioni fuorilegge”

Le immagini dei manifestanti che danneggiavano o addirittura distruggevano i vari monumenti e le statue della storia USA ritenute simbolo di razzismo hanno fatto molto discutere. Ecco allora che Trump ha annunciato via Twitter di aver firmato un ordine esecutivo per “proteggere i monumenti, i memoriali e le statue americane e per combattere la recente violenza criminale.”

Il presidente americano promesso “carcere di lungo periodo per queste azioni fuorilegge e per chi vandalizza i monumenti”. Secondo indiscrezioni, il tycoon ha già chiesto di ripristinare la statua di un generale confederato tirata giù durante le proteste.

Trump poi si è rivolto agli esponenti repubblicani esortandoli ad essere meno “politically correct”. In più, li ha invitati a criticare, come fa lui, i manifestanti che compiono questi atti di terrorismo“.  Il presidente ha affermato che queste statue fanno parte del patrimonio storico americano annunciando di inasprire le pene fino a 10 anni per chi vandalizza statue e monumenti.

Trump ha inoltre chiesto al ministro della giustizia William Barr di dare priorità assoluta alle azioni penali contro chi danneggia monumenti del patrimonio storico Usa. Barr ha infatti ordinato ai funzionari del Dipartimento di giustizia di creare una task force apposita per combattere “gli estremisti antigovernativi”.

Leggi anche