Francesco De Gregori: “Con l’orchestra le mie canzoni hanno un vestito nuovo”

francesco de gregori
Immagine da Pixabay

Al via da Roma il tour estivo di Francesco De Gregori con l’orchestra.  Assente “W l’Italia”: “Troppo pugnace”

Francesco De Gregori “soddisfatto ed eccitato” si prepara a salire sul palco delle Terme di Caracalla per la prima data del ‘De Gregori & Orchestra – Greatest Hits Live’. L’orchestra cambia tutto, tutti i pezzi mi hanno riservato delle sorprese, da ‘La donna cannone’ a ‘Generale’. E qua e là mi commuovo. È un concerto tutto da ascoltare”. 

Il tour estivo lo porterà ad esibirsi fino a settembre nelle location più suggestive con una scaletta di oltre venti canzoni tra le più amate del suo repertorio eseguite per la prima volta con un’orchestra di 40 elementi. “Un concerto che non ho mai fatto nella mia vita. Oltre alla Gaga Symphony Orchestra di Treviso, ci sono sul palco Gnu Quartet per gli archi e la mia band storica”.

Nella scaletta le sue hits prendono nuova luce senza snaturarsi: “È come avere dei figli che un giorno li vesti in un modo e un giorno in un altro ma sempre figli sono.” La politica rimane fuori alla porta ed anche le polemiche come si legge su Ansa.it. Questo tour estivo sarà basato tutto sulla musica. Infatti in scaletta è assente una delle bandiere della sua produzione,” W l’Italia”, considerata il suo atto d’amore e speranza per il Paese.

Quello che non è cambiato è l’approccio al suo mestiere: “Mi sento un uomo di spettacolo che salta sul palco, che canta, che ogni sera ha un’intenzione diversa. Se mi sento un pezzo di storia? Ho scritto canzoni che sono piaciute, alcune rimarranno più di altre ma questo monumentalizzare il lavoro che faccio non mi piace. Perché io ho i calli sulle dita, sono un chitarrista, uno che ogni sera non sa che giacca mettersi…”.

Le date del tour

11 e 12 giugno Roma, 14 giugno Taormina, 28 giugno Lugano, 30 giugno Lucca. A Luglio il 5  Rimini, l’ 8  Genova, 9  Torino, 10 Marostica, 16 Firenze, 21 Fasano, 23 Soverato, 25 Palermo. Infine A settembre il 20 all’Arena di Verona, poi dal 23 tre date al Teatro Arcimboldi di Milano.