Friuli, avvertita nuova scossa di terremoto all’alba

california
Immagine da Pixabay

Il terremoto in Friuli ha avuto come epicentro Tolmezzo. La scossa è stata secca, ed è stata avvertita anche in Austria. L’intensità è di 3.5 magnitudo

In Friuli la terra trema e non si ferma. All’alba, infatti, nella regione si è avvertita una nuova scossa di terremoto, questa volta sulle Alpi Carniche. L’Istituto Nazionale di Vulcanologia (INGV) ha rilevato un sisma di magnitudo 3.5 con epicentro Tolmezzo (provincia di Udine) alle 6.12 di stamattina. La profondità del terremoto, però, è stata bassa: di solo un chilometro. Già ieri vi era stata un’altra scossa, avvertita in un’area molto ampia che andava da Udine fino addirittura all’Austria.

I centri più vicini all’epicentro del terremoto sono Verzegnis, Tolmezzo, Cavazzo Carnico e Lauco. La zona è la stessa della scossa di ieri, che era stata più violenta ma con epicentro più profondo, 4,7 chilometri. Ieri la scossa più forte era stata di magnitudo 4.0, con ben quattro “repliche”. La rete sismometrica, infatti, aveva registrato altre quattro scosse con intensità ben minore, inferiori a 1.5 magnitudo. L’epicentro era stato lo stesso, ovvero la zona di Tolmezzo, ma non si era verificata durante la mattinata, bensì il pomeriggio, alle 15.57 circa.

Lo aveva reso noto la Protezione civile FVG. La centrale unica di risposta NUE 112 e la Sala operativa regionale presso la Centrale operativa di Palmanova, in Friuli, avevano risposto a una ventina di richieste di informazioni ma non erano state ricevute segnalazioni di danni a persone o a cose.

I Vigili del Fuoco hanno, per precauzione, sospeso la circolazione dei treni sulla linea pontebbana nel tratto compreso tra Tarcento e Pontebba.