Frozen – Il Regno di ghiaccio: la tradizione incontra l’innovazione

Frozen

Premiato agli Oscar come Miglior film d’animazione, Frozen riesce ad unire la classica atmosfera fiabesca alle moderne forme di animazione

Diretto da Chris Buck e Jennifer Lee “Frozen – Il Regno di ghiaccioha riscosso un successo epocale e, a dir la verità, inaspettato: i suoi numerosi fan a furia di vederlo e rivederlo lo hanno reso il film d’animazione dal maggior incasso di sempre. In occasione della distribuzione in sala di Cenerentola di Kenneth Branagh, lo scorso 12 marzo, è stato proiettato il cortometraggio del sequel Frozen Forever che ha nuovamente entusiasmato gli appassionati, grandi e piccini.

Frozen
Frozen

Il film, ispirato alla classica favola di Hans Christian Andersen, La regina delle nevi, vede un ritorno alle atmosfere fiabesche che hanno fatto grandi i più bei classici Disney con un tocco di ironia e modernità. Il passato e il nuovo si fondono dando vita ad un racconto avvincente.  I numeri cantati, presenti maggiormente durante la prima parte del film, possono contare su un degno accompagnamento musicale (di Christophe Beck) e un alto livello di scrittura (le canzoni sono firmate dal duo Kristen Anderson Lopez e Robert Lopez); “Let it go”, canzone portante del film, ha vinto l’Oscar Miglior Canzone Originale nel 2014.

Veniamo alla trama. Per alcune persone vale la pena sciogliersi” parola di Olaf, il pupazzo di neve parlante nonché figura comica del nuovo prodotto targato Disney. Frozen narra la storia di due sorelle, Elsa e Anna, unite da un immenso affetto, ma profondamente diverse. Elsa (la primogenita della famiglia reale di Arendelle) è una ragazza apparentemente molto riservata, fredda e distaccata, ma soltanto perché ha paura dei suoi poteri congelanti, poiché non è in grado di controllarli. Fin da piccola ha dovuto nascondere i suoi poteri e tentare di dominarli. Anna è una principessa molto dolce, temeraria, anche se ingenua e maldestra. È forte e determinata ed ha un carattere molto spontaneo totalmente in contrasto con quello misurato e temperato della sorella maggiore. Tutto cambia quando un giorno Elsa colpisce involontariamente Anna alla testa con un getto di ghiaccio mettendo in pericolo la sua vita.

Dopo l’incidente le due sorelle verranno duramente allontanate per proteggere Anna dal pericolo scaturito dai poteri di Elsa. Il destino le fa rincontrare dopo anni in occasione dell’incoronazione di Elsa che diventa la regina di Arendelle. Ma ancora una volta l’emozione prevale, scatena la magia e fa piombare il regno in un inverno senza fine. FrozenSarà Anna, con l’aiuto del nuovo amico Kristoff, della sua renna Sven e del simpaticissimo Olaf, a mettersi alla ricerca di Elsa, fuggita lontano da tutti, per chiederle di tornare e portare l’atteso disgelo. La narrazione  trascina così lo spettatore in un viaggio avvincente che rivelerà  in maniera sorprendente, al di là di ogni stereotipo, che il vero amore in grado di sciogliere un cuore di ghiaccio è proprio quello che lega le due sorelle, protagoniste della storia.

La chiave è un “gesto d’ amore” che scioglie incantesimi, che fa riconoscere i legami veri risanando vecchie ferite e che dà ad Elsa la forza di regnare avendo imparato a gestire il suo potere.