Giapponismo e l’Europa, una mostra sull’arte dell’Oriente

Uncategorized Giapponismo e l'Europa, una mostra sull'arte dell'Oriente

Il Palazzo Roverella di Rovigo ospiterà dal 28 settembre al 26 gennaio “Giapponismo, Venti d’Oriente nell’arte europea. 1860 – 1915″, ispirata all’influenza dell’arte orientale

Il Giapponismo è riuscito ad influenzare moltissimi artisti europei, che  saranno presenti anche loro alla mostra Giapponismo, Venti d’Oriente nell’arte europea. 1860 – 1915″. Uno dei maggiori esponenti giapponesi è Kanagawa.

- Advertisement -

Il Palazzo Roverella di Rovigo ospiterà pitture ed altre opere di fattura orientale, che in origine erano solo decorazioni di fogli per impacchettare i vasi.

Successivamente questa è stata riconosciuta come una vera forma d’arte, cominciando ad imporsi con i suoi nuovi canoni anche sl Vecchio Continente.

- Advertisement -

Questa esposizione, voluta dallaFondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, si occuperà di tracciare le opere che hanno fatto maggiormente tendenza fra Ottocento e Novecento, che ha ispirato l’Art Nouveau.

Il percorso che i visitatori ammireranno si snoderà in quattro sezioni, quante sono state le Esposizioni Universali dei padiglioni giapponesi, schiudendo uno scrigno di bellezza un po’ difficile da comprendere agli occhi degli occidentali.

Francesco Parisi, curatore della mostra, ha mescolato sia le opere originali provenienti dal Sol Levante che quelle che sono state ispirate. Con esse infatti diversi Van Gogh, Klimt e Gaugin, ma anche francesi come Pierre Bonnard, Paul Ranson e i belgi Fernand Khnopff e Henry Van De Velde.

- Advertisement -

Infine, ma mai per ultimi, gli italiani Giuseppe De Nittis a Giacomo Balla e Francesco Paolo Michetti, con La raccolta delle zucche

- Advertisement -
Avatar
Grazia De Gennarohttps://zon.it
Classe 1987, ho frequentato l’Università degli Studi di Salerno, conseguendo la Laurea di Primo Livello in Sociologia. Ho ottenuto una certificazione di frequenza per il corso di addetto/responsabile Ufficio Stampa e ho partecipato a diversi concorsi letterari, tra cui quello dell'estate 2015 del Circolo degli Artisti Salernitani, che mi è valso un Primo Premio. Lo scorso anno ho pubblicato il mio primo romanzo edito da Writers Editor, intitolato "Amore di papà". Sono un'attivista femminista e sostenitrice dei diritti LGBTIQ e gestisco una pagina Facebook sui diritti delle donne, "Doppia Vu Women Rights". Inoltre, ho il ruolo di segretaria provinciale presso la sezione NIDIL CGIL di Salerno.

Covid-19

Italia
134,003
Totale di casi attivi
Updated on 20 October 2020 - 01:24 01:24