12 Gennaio 2018 - 09:24

Giorgio de Chirico in mostra ad Arezzo

de Chirico

Arezzo ricorda, attraverso una mostra, Giorgio de Chirico, pittore e scrittore italiano della storia del Novecento

A 130 anni dalla nascita e 40 dalla morte, sarà Arezzo a celebrare il talento di Giorgio de Chirico attraverso una particolare mostra dedicata alla sua passione meno nota, la scultura.

De Chirico si afferma in Italia, all’inizio del Novecento, come pittore e scrittore, maggior esponente della corrente artistica della pittura metafisica ma sono in pochi a conoscere la sua profonda passione per la scultura.

L’Associazione Culturale di Arezzo Ars Nova ha deciso di portare alla luce le opere di de Chirico in una mostra senza precedenti. L’esposizione sarà inaugurata domani, 13 gennaio 2018, nell’atrio d’onore del Palazzo della Provincia e resterà disponibile ai visitatori fino al 4 marzo 2018. L’evento, promossa da Casa d’aste Farsetti, dalla Galleria Tega, da Poleschi Arte e da alcuni collezionisti privati, sarà curata da Fabio Migliorati in stretta collaborazione con Giuseppe Modeo e Margherita Fava.

Una decina le opere esposte nella suggestiva e misteriosa atmosfera del Palazzo Provinciale che, con i suoi affreschi, fornirà una nuova prospettiva da cui poter contemplare un talento dallo stile sorprendentemente originale. Cavalli in terracotta e cavalieri, bronzi patinati, archeologi, coloniali, manichini, una statua di Ettore e Andromaca, un’altra alta circa tre metri e mezzo saranno i protagonisti che accompagneranno i visitatori in un percorso di arte contemporanea.

Un viaggio nella vita dell’artista toscano, nel suo “immobilismo insignificante”, continuamente sospesi tra il sogno e la realtà, guidati dai simboli che rendono il quotidiano un evento di straordinaria e sublime unicità.