Masterchef 7, sintesi quarta serata dell’11 gennaio 2018

MasterChef
Foto pubblicata dalla pagina ufficiale di MasterChef Italia

Nella quarta serata di Masterchef 7 in onda su Sky Uno, i concorrenti hanno dovuto fronteggiare tante nuove sfide. La prova in esterna nella China Town di Milano. Altri due gli eliminati di questa sera

Continua la competizione competizione culinaria più importante d’Italia, quello della cucina di Masterchef 7. Dopo le eliminazioni di Simonetta e Tiziana nelle scorse puntate, i 18 concorrenti ancora in gara, continuano a sfidarsi a suon di ricette nella Masterclass di Sky Uno. I 4 giudici, Antonino Cannavacciuolo, Antonia Klugmann, Joe Bastianich e Bruno Barbieri, anche questa volta, danno il via alla puntata con la mistery box.

Mistery box e invention test

I concorrenti hanno dovuto cucinare un piatto utilizzando gli avanzi di alcuni commensali trovati in cucina. Sotto la mistery box era indicato un numero che corrispondeva ad un avanzo. I concorrenti potevano utilizzare altri 4 ingredienti per migliorare la preparazione.  Il piatto migliore è stato quello di Kateryna, che non parteciperà all’invention test, qualificandosi direttamente per la prova in esterna. A questo punto, inaspettatamente, i giudici hanno dato la possibilità a 3 dei concorrenti eliminati nelle selezioni di ricevere il grembiule, preparando un piatto in assoluta libertà. I posti disponibili sono solo 2 e ad aggiudicarseli sono stati Michele e Matteo. Lenka, invece, ha abbandonato per sempre la cucina di Masterchef 7.

I concorrenti sono di nuovo 20 e a questo punto ha avuto inizio l’invention test. Hanno dovuto preparare un piatto che contenesse elementi crudi, croccanti, cotti e leggeri. Il piatto migliore è stato quello di Alberto, che sarà il capitano della sua brigata nella prova in esterna. Il piatto peggiore, invece, è stato quello di Eri, che è stata eliminata dalla competizione. Mentre Antonino ha indossato il grembiule nero e si sfiderà direttamente con i suoi compagni al pressure test.

Prova in esterna e pressure test

Nella puntata successiva di Masterchef 7, gli aspiranti chef si sono cimentati nella seconda prova in esterna. La location è via Paolo Sarpi, la China Town di Milano. I concorrenti sono stati divisi in squadre, capitanate da Alberto, il vincitore dell’invention test e da Denise. La sfida è stata quella di servire, a 100 commensali cinesi, alcune ricette della tradizione italiana. Al termine, la squadra vincente è stata quella blu, capitanata da Alberto. La brigata rossa, invece, ha dovuto affrontare il pressure test insieme ad Antonino. Il piatto peggiore questa volta è risultato essere quello di Jose, che è stato eliminato definitivamente dalla settima edizione di Masterchef.