Golf, Tiger Woods è tornato: è suo l’Augusta Masters

tiger woods, augusta masters
Foto: Augusta Masters sito ufficiale

Con un ultimo giro da fuoriclasse, Tiger Woods vince l’Augusta Masters e torna a trionfare in un Major dopo un digiuno di 11 anni

He’s back. Grazie ad uno straordinario ultimo round, Tiger Woods vince l’Augusta Masters e torna a vincere un torneo dello Slam a 11 di distanza dall’ultimo trionfo.

Sui prestigiosi green dell’Augusta, la “tigre” americana torna ai vertici del golf mondiale, sbaragliando la concorrenza di avversari di altissimo livello tra i quali il nostro Francesco Molinari, che era primo fino a 7 buche dal termine.

La caduta

I was done” (“ero finito”), uno dei primi commenti di Tiger in conferenza stampa dopo la vittoria. Il riferimento chiaro è al suo incidente automobilistico del 2014 al quale susseguirono una serie di scandali e problemi come il suo ricovero in una struttura per la cura della dipendenza da alcool e le numerose operazioni alla schiena.

Il punto più basso 17 mesi fa, con la caduta al 1190° posto della classifica mondiale e una stato fisico così precario dal non permettergli di superare i 90 metri con il suo celebre e potente swing.

La risalita

Un anno fa i primi segnali di ripresa: Tiger ha piano piano cominciato a risalire la classifica mondiale, è tornato a giocarsi tornei importanti e con il trionfo di ieri all’Augusta Masters è tornato anche nella top 10 del ranking PGA.

Per Tiger quello di ieri rappresenta il quinto Masters e il quindicesimo Major ottenuto in carriera, secondo solo ai 18 di Jack Nicklaus. La caccia al titolo di golfista più decorato della storia è riaperta e ora la prossima sfida di Tiger sarà proprio quella di riconfermarsi e magari ritornare ad essere il cannibale di questo sport come lo era stato a cavallo tra la fine degli anni ’90 e i primi anni 2000.

Social e VIP

Sui social sono arrivati molti attestati di stima per il ritorno alla vittoria del furiclasse statunitense. Tweet prestigiosi a tributo di Tiger sono arrivati da due presidenti degli USA, l’attuale presidente Donald Trump e il suo predecessore Barack Obama, e da stelle dello sport mondiale come Serena Williams, Steph Curry e Tom Brady.

Rimpianto Molinari

Tanti rimpianti per il nostro Francesco Molinari. In vantaggio fino a 7 buche dalla fine, il campione di Torino ha pagato caro due gravi errori alla buca 12 e alla buca 15, finite entrambe con un doppio bogey conseguenza di due colpi finiti in acqua.

“Imparerò dai miei errori e tornerò più forte di prima”, questo il commento a caldo di Molinari, primo italiano di sempre a vincere un Major del golf.