Golfo di Oman, due petroliere in fiamme. La flotta americana risponde all’allarme



golfo di oman
immagine da pixabay

Nel Golfo di Oman due petroliere con carico giapponese sono andate in fiamme: evacuato tutto l’equipaggio. Si tratta di un attacco

La Quinta Flotta della Marina Usa ha fatto sapere di aver prestato assistenza a due petroliere nel Golfo dell’Oman, rispondendo a due separate richieste. Lo riferisce un comunicato della Marina militare americana, specificando che si è trattato di “due allarmi distinti, uno alle 6.12 del mattino e un altro alle 7 del mattino”.

Si parla di un attacco. Ad annunciarlo è stato il ministro del Commercio nipponico Hiroshige Seko aggiungendo che le due petroliere trasportavano carichi giapponesi. Seko, secondo quanto riportano i media nipponici, ha riferito di aver avuto poco prima un “meeting” al suo ministero dove ha ricevuto la notizia.

Inoltre i media locali parlano di esplosioni e incendi su entrambe le imbarcazioni, una battente bandiera norvegese e l’altra panamense. La Marina di Teheran ha soccorso 44 membri degli equipaggi. La dichiarazione degli americani è arrivata dopo l’allerta diramata dall’Ukmto, operazioni commerciali del Regno Unito, gestito dalla Marina britannica, in cui si segnalava un incidente non specificato che si era verificato nell’area. L’allarme precisava che sono in corso le indagini sull’incidente ed esortava a un'”estrema cautela”, considerate le tensioni tra Stati Uniti e Iran.

Yutaka Katada, a capo della Kokuka Sangyo, armatore giapponese di una delle due petroliere, ha confermato l’attacco e il danneggiamento della sua nave. Non ci sono feriti a bordo della Kokuka Courageous, ha poi precisato. L’equipaggio – aveva reso noto Tokyo – è composto da 21 marinai filippin

Leggi anche