Governo, Spadafora regala un botta e risposta con Salvini

Salvini Genova
Screenshot da video YT canale ufficiale Matteo Salvini

Alta tensione nel Governo dopo un’intervista di Vincenzo Spadafora sulla vicenda Sea Watch. E Salvini lo risponde con il suo solito modo di fare

La bufera nel Governo si scatena ancora una volta. Che sia il caso oppure no (ma il sospetto è che si tratti sempre meno di un caso), in mezzo c’è nuovamente Matteo Salvini. Questa volta, dall’altro capo c’è Vincenzo Spadafora, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alle pari opportunità e ai giovani. Il botta e risposta tra i due è stato ferocissimo, e ancora una volta c’è di mezzo il caso Sea Watch.

L’Italia vive una pericolosa deriva sessista e gli insulti delle donne arrivano proprio dagli esponenti più importanti della politica. Le parole contro Carola Rackete sono un esempio. Parole che hanno aperto la scia dell’odio maschilista contro Carola, con insulti dilagati per giorni e giorni sui social.” ha dichiarato Vincenzo Spadafora.

Poi arriva la risposta diretta del ministro dell’Interno: “Cosa sta a fare Spadafora al governo con un pericoloso maschilista? Se pensa che io sia così brutto e cattivo, fossi in lui mi dimetterei e farei altro, ci sono delle ONG che lo aspettano. Per me il Governo dura altri 4 anni, spero, certo se ogni giorno c’è un sottosegretario del Movimento 5 Stelle che si alza la ‘spara’, diventa impegnativo… Lavorassero, se invece hanno voglia di fare polemica io son qua a fare il mio lavoro e vado a fare un giro nel centro liberato.

A difenderlo, Luigi Di Maio: “Quanto casino per un’intervista, ma è possibile che ora il problema di questo Paese debba diventare un’intervista? Pensiamo a lavorare piuttosto visto che i risultati ci sono. Sono già partiti quasi tutti gli appalti, il 96%, dei 400 milioni stanziati per i Comuni. Questi sono temi di cui deve parlare il Governo e che ci rendono orgogliosi. Quindi lavoriamo e andiamo avanti.