Hashi Omar Hassan

Hashi Omar Hassan è stato assolto per il caso Alpi. L’unico imputato per la vicenda dall’omicidio della giornalista del Tg3 e del suo operatore ha già scontato 16 dei 26 anni previsti dalla sentenza di condanna

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Hashi Omar Hassan è stato assolto per non aver commesso il fatto. Nell’ambito del processo di revisione per l’omicidio della giornalista Ilaria Alpi e dell’operatore Miran Hirovatin, avvenuto il 20 marzo del 1994, la Corte d’appello di Perugia aveva chiesto l’assoluzione per Hassan per non aver commesso il fatto. La richiesta è stata accolta a Hassan è stato liberato.

In base alle ricostruzioni effettuate dal sostituto procuratore analizzando le prove emerse nei confronti dell’imputato emergerebbe “un quadro bianco senza immagini, senza niente. La conclusione non può che essere una richiesta di assoluzione per non aver commesso il fatto”, chiamando in causa Ahmed Ali Raghe, detto Gelle, il testimone che per primo fece il nome di Hashi Omar Hassan, che secondo il magistrato è una figura che non esiste.

La famiglia Alpi, dal canto suo, si è sempre schierata a favore di Hassan e anche in questa circostanza ha preso le difese dell’uomo durante l’udienza e ha ribadito l’estraneità dell’imputato rispetto al duplice omicidio. La medesima posizione è stata ribadita anche dall’avvocato Stile, che rappresenta la Rai e dai legali di Hassan Natale Caputo, Antonio Moriconi e Duale Duglas hanno chiesto l’annullamento della condanna e il riconoscimento dell’estraneità ai fatti per il loro assistito.

Hashi Omar Hassan ha fin ora scontato 16 dei 26 anni previsti dalla condanna, lo scorso anno era stato affidato ai servizi sociali di Padova.

[ads2]

 

Letture Consigliate