Hotel Rigopiano, l’ultimo bilancio



Hotel Rigopiano

Si continua a scavare sotto quel che rimane dell’Hotel Rigopiano. Dopo il miracoloso salvataggio di ieri, con 9 persone estratte vive dalla struttura, si aggiorna anche il numero delle vittime

La giornata di ieri aveva riacceso le speranze di parenti e soccorritori, che dopo ore di estenuante lavoro erano riusciti ad estrarre 9 persone da quel che resta dell’Hotel Rigopiano dopo la slavina che l’ha colpito nella notte di mercoledì.

L’ultimo bilancio aggiornato parla di 9 persone estratte vive dalle macerie e 23 acora disperse. Secondo quanto riferito dai soccorritori, che stanno lavorando in condizione a dir poco estreme per salvare quante più vite possibile, dall’interno dell’hotel Rigopiano si sentono rumori e non voci, il che fa pensare che questi siano provocati dalla struttura stessa che piano piano sta cedendo.

I sopravvissuti

Dopo il recupero, nella mattinata di venerdì, di quattro bambini e una donna, nella notte si sono sggiunti anche due donne e due uomini, purtroppo feriti ma in buone consizioni. Ottime notizie per Giampiero Parete, lo chef dell’hotel Rigopiano che per primo ha dato l’allarme. Tra i primi ad essere recuperati, il figlio e la moglie dell’uomo, e poco dopo la figlia più piccola.

A loro va ad aggiungersi un gruppo di quattro persone individuate nella tarda serata e tratti in salvo nella notte di ieri. Si tratta di Vincenzo Forti e della fidanzata Giorgia Galassi, Francesca Bronzi e Giampaolo Matrone.

I morti

Purtroppo si aggiorna anche il numero dei morti. L’ultimo bilancio parla di 5 vittime, tre uomini e due donne. Incerta, per ora la sorte di Domenico Di Michelangelo e Marina Serraiocco, genitori di uno dei bimbi sopravvissuti, Samuel. I due erano stati dati per vivi dal sindaco di Osimo, che poi ha dovuto scusarsi per quanto affermato.

Seguiranno aggiornamenti.

 

Leggi anche