jazz

Il Jazz sul palco più famoso nel veneto, quello di Al Vapore, per aiutare le zone colpite dal recente terremoto

[ads1]Si terrà domani, domenica 4 settembre, a partire dalle ore 20.00, in un luogo importante per il jazz quale il celebre locale Al Vapore di Marghera (Ve), dove si esibiranno il trio del pianista Marcello Tonolo e alcuni musicisti che gravitano attorno alla Lydian Sound Orchestra diretta da Riccardo Brazzale e al Dipartimento di Musica Jazz del Conservatorio Pedrollo di Vicenza, ma molti altri jazzisti, tra cui Nicola Fazzini e Alessandro Fedrigo (che cureranno la serata insieme a Enrico Bettinello per conto di Midj e I-Jazz, le associazioni che riuniscono musicisti e festival) potrebbero unirsi per una grande jam finale.823a18db-6948-499d-b1be-839d3ac8ef5f

Potrebbe interessarti:

Marcello Tonolo, tra i più esperti pianisti della nostra scena, si esibirà con Marco Privato al contrabbasso e e Enrico Smiderle alla batteria. Anche i musicisti della Lydian Sound Orchestra e del Pedrollo raccolgono alcuni dei più rappresentativi jazzisti del NordEst, da Paolo Birro a Pietro Tonolo, da Salvatore Maiore a Michele Calgaro e Mauro Beggio.

La serata si inserisce nella più ampia serie di iniziative Il jazz italiano per Amatrice, con le quali il Jazz italiano si unisce per ricostruire il Cinema Teatro “Giuseppe Garibaldi” di Amatrice, luogo simbolo della cultura e della ricostruzione del tessuto sociale di uno dei centri storici distrutti dal sisma.

Nella giornata di domenica 4 settembre infatti, oltre ai due grandi eventi con numerosi concerti alla Casa del Jazz di Roma e nel piazzale del la Basilica di Santa Maria di Collemaggio a L’Aquila, la solidarietà per la popolazione e i luoghi colpiti troverà ospitalità anche in altre città italiane, da Milano e Torino a Napoli, Novara, Parma, Catania, Courmayeur, Pisa, Cantalupo in Sabina (RI), Barga, Empoli, Fano, Lecce, Nuoro e S. Anna Arresi, Lampedusa e , appunto, Venezia.

Una grande giornata di solidarietà musicale, con la presenza di alcuni tra i più rappresentativi musicisti italiani che si esibiranno a titolo gratuito e dove per il pubblico è previsto un contributo spontaneo di solidarietà.

Sarà anche cucinata una grande pasta all’amatriciana (così come accadrà anche negli altri luoghi dell’iniziativa), una parte del cui ricavato sarà devoluto per la ricostruzione.

jazzL’iniziativa sarà in particolare destinata – con degli appositi box presenti nella sala, a raccogliere fondi per ricostruire il Cinema Teatro “Giuseppe Garibaldi” di Amatrice, luogo simbolo della cultura e della ricostruzione del tessuto sociale di uno dei centri storici distrutti dal sisma.

I fondi si possono donare anche tramite la Campagna di Crowdfunding Eppela “Un Teatro per Amatrice” al seguente Link https://www.eppela.com/it/projects/10061-un-teatro-per-amatrice,

oppure sul conto:

IBAN IT47N0501802800000000123308 BIC/SWIFT CCRTIT2T84A con Causale:Un Teatro per Amatrice

 e Destinatario: I-JAZZ Associazione. Attivo anche l’hashtag dell’iniziativa #jazz4italy

Di seguito il programma al sito http://italiajazz.it/comunicati/programma [ads2]

 

Letture Consigliate