9 Aprile 2018 - 11:50

“Il Signore degli anelli”: Amazon acquisisce i diritti

il signore degli anelli

Continuano a trapelare indiscrezioni sul titanico progetto degli Amazon Studios di creare una serie sul capolavoro di J.R.R. Tolkien, “Il Signore degli Anelli”: accordo a sei zeri e produzione “blindata” per il 2020

Aggiornamento 9 aprile

Il colosso dell’e-commerce Amazon è riuscito ad acquisire i diritti per trasporre la saga de “Il Signore degli Anelli” di Tolkien in una serie televisiva. La cifra per la chiusura dell’accordo sarebbe a nove cifre, dieci volte di più di quanto è costata l’ultima stagione del Trono di Spade. Le riprese inizieranno nel prossimo biennio, e probabilmente la serie sarà rilasciata nel 2020. Ancora non abbiamo notizie certe sulla sceneggiatura e la trama; che sia un remake o una rivisitazione? 

 

Che la produzione della nuova serie Amazon Studios sull’immaginario di J.R.R. Tolkien legato a “Il Signore degli Anelli”, sarebbe stata la produzione seriale più costosa degli ultimi anni (fino addirittura a strappare il record attualmente detenuto da Game of Thrones) ve ne avevamo parlato QUI.

Nei giorni scorsi però sono trapelate nuove indiscrezioni che fanno assumere a “Il Signore degli Anelli” i contorni di una produzione sempre più blindata, che mira a fare di Amazon, ammesso che già non lo sia, uno dei colossi indiscussi dello streaming legale.

Matrimonio a quattro

E’ di qualche giorno fa, per esempio, l’accordo stipulato tra Amazon Studios, la Tolkien Estate, la casa di produzione New Line Cinema e la casa editrice HarperCollins.

I dettagli dell’accordo

Questo “matrimonio a quattro” ha previsto innanzitutto il versamento dei diritti da parte di Amazon Studios alla Tolkien Estate ed alla HarperCollins, casa editrice che detiene i diritti dei romanzi, ed ha “svincolato” la New Line Cinema, che ne detiene, invece, i diritti cinematografici, da qualsiasi rivendicazione di proprietà: in altre parole, per il suo plot, Amazon Studios potrà attingere dal materiale già portato al cinema da Peter Jackson.

Obiettivo 2020

Dal punto di vista tecnico-burocratico l’accordo prevede invece che “Il Signore degli Anelli” non duri meno di cinque stagioni e, soprattutto, che la produzione inizi massimo due anni dopo la stipula dell’accordo: considerato dunque che della serie si è cominciato a parlare nel 2017, essa dovrebbe avviare la mastodontica macchina di produzione non più tardi del 2020.