Inter-PSV 1-1, nerazzurri in Europa League tra i fischi

inter-psv
Foto: Instagram Inter

Inter-PSV termina 1-1 e i nerazzurri dicono addio alla Champions League, in concomitanza del pari del Tottenham al Camp Nou; non basta Icardi

L’Inter era a +4 sul Tottenham dopo le prime tre partite ma con un girone di ritorno senza vittorie, lascia la Champions League, chiudendo al terzo posto dietro gli Spurs.

A San Siro, contro il già eliminato PSV termina 1-1 con Icardi che risponde a Lozano nel secondo tempo. Ma il medesimo punteggio tra Barcellona e Tottenham, manda i nerazzurri  in Europa League.

L’Inter parte anche bene, con Perisic che prende il palo dopo 4′. Il popolo nerazzurro gioisce per il vantaggio blaugrana al Camp Nou ma viene subito gelato da Lozano che porta avanti gli olandesi, grazie ad un errore marchiano di Asamoah, che perde palla sulla trequarti, in favore di Bergwjin, che mette al centro per il 10 che non lascia scampo ad Handanovic.

I nerazzurri provano a reagire ma sbattono ripetutamente contro il muro eretto dall’ex-Sainsbury. Solo al 73′ viene abbattuto con il solito Mauro Icardi che, servito da un lancio illuminante di Politano, supera Zoet di testa e ridà speranze ai presenti a San Siro. Ma vengono subito gelati di nuovo dal pareggio di Lucas Moura, che ricaccia l’Inter al terzo posto.

Nel finale, disperato tentativo di portare a casa la vittoria ma Lautaro Martinez (entrato al posto di Borja Valero) manda alto un colpo di testa a pochi passi da Zoet.

Dopo 5 minuti di recupero, finiscono le speranze interiste. L’Inter ripartirà dall’Europa League, così come il Napoli.