Inter-Spezia
Twitter @inter

A San Siro la squadra di Conte batte 2-1 lo Spezia e rimane a -1 dai rossoneri capolisti. Sesta vittoria consecutiva per i nerazzurri

L’Inter di Conte fa il suo dovere e batte a San Siro lo Spezia conquistando 3 punti che fanno rimanere i nerazzurri in scia del Milan. Hakimi e Lukaku su rigore a segno dopo un primo tempo difficile per via di uno Spezia ben organizzato

Potrebbe interessarti:

La partita

Inizio promettente dell’Inter con l’asse di sinistra che funziona bene. Prima Lukaku viene murato all’ultimo, prima di calciare da Ismajli, poi Young dopo una gran giocata, tira da posizione molto angolata e Provedel la tocca quel tanto che basta per evitare il gol. Tuttavia, la partita si addormenta con i nerazzurri che non riescono a creare occasioni ma neanche a costruire trame di gioco, complice uno Spezia molto organizzato che chiude tutti gli spazi.

Nella ripresa Conte cambia: dentro Sensi per Gagliardini. Inter più fluida e vantaggio che arriva in contropiede al 51′ con Hakimi che servito in campo aperto da Lautaro Martinez batte Provedel. Al 70′, dopo un check al Var l’arbitro concede un rigore per i nerazzurri per fallo di mano di Nzola. Dagli 11 metri Lukaku non sbaglia e porta il risultato sul 2-0.

Lo Spezia non si arrende e le prova tutte per riaprire il match. Gol della speranza che arriva troppo tardi però, infatti Piccoli nel recupero accorcia, ma ormai il tempo è finito. Inter-Spezia termina 2-1.

Il tabellino di Inter-Spezia

Marcatori: 51′ Hakimi, 71′ rig. Lukaku , 94′ Piccoli

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, A. Bastoni; Hakimi (79′ D’Ambrosio), Barella, Brozovic (66′ Vidal), Gagliardini (46′ Sensi), Young (79′ Darmian); Lukaku (79′ Perisic), Lautaro Martinez. All. -Conte

Spezia (4-3-3): Provedel; Vignali, Ismajli, Terzi, S. Bastoni; Deiola (72′ Maggiore), Ricci, Mora (72′ Agudelo); Acampora (91′ Mastinu), Nzola (80′ Farias), Gyasi (80′ Piccoli). All. – Italiano

Letture Consigliate