#iocisono: Nazionale Cantanti vs Protezione Civile in un big match



#iocisono
Fonte: TgCom24

#iocisono è il grande evento solidale a favore delle popolazioni devastate dal sisma dello scorso 24 agosto e si svolgerà a Rieti, il prossimo 4 ottobre con un big match tra Nazionale Cantanti e Protezione Civile

#iocisono è il nome dell’iniziativa benefica promossa da “Io ci sono”, omonima associazione che ha organizzato per l’occasione una partita di solidarietà. Il 4 ottobre a partire dalle ore 20.00, lo Stadio Comunale “Manlio Scopigno” di Rieti accoglierà questa importante manifestazione di calcio solidale.

A scendere in campo sarà la Nazionale Cantanti che dovrà vedersela contro la Protezione Civile in un incontro sportivo dal profondo valore simbolico, poiché ha il sapore della sfida e della voglia di rivalsa.

Dimenticare non si può, ma ripartire è dovuto. Sono queste le motivazioni che hanno spinto Raul Bova ad aderire. Tra l’altro l’attore è stato uno dei motori propulsori di #iocisono, infatti ha fortemente incoraggiato allestimento ed organizzazione, il tutto siglato proprio questa mattina durante la conferenza stampa di presentazione, tenutasi presso l’Istituto Tecnico Commerciale Duca degli Abruzzi di Rieti:

“Mi sento soltanto uno dei tanti che vuole aiutare. Grazie ai sindaci di Amatrice, Accumoli e Arquata, che ci hanno dato disponibilità. Dobbiamo dare un segno concreto tangibile e veloce. Quello che sto chiedendo a tutti è di essere efficaci, la gente ha bisogno adesso. Hanno bisogno di tutti noi, prima adesso e domani. Non giocheremo solo a calcio, ma i cantanti si esibiranno anche”.

Per la squadra della Protezione Civile giocheranno tutte le forze dell’ordine e le unità di primo e secondo soccorso che hanno prestato servizio nelle zone terremotate. A questo proposito, lieto di una serena partecipazione, è intervenuto il capo della protezione civile Fabrizio Curcio: “E’ un onore essere qui, è un evento in cui crediamo molto”.

Contro quelli che sono stati definiti gli “eroi del sisma” ci sarà la Nazionale Cantanti, rappresentata da: Luca Barbarossa, Mogol, Moreno, Lorenzo Fragola, Rocco Hunt, Il Volo, Niccolò Fabi, Fabio Rovazzi, JAx e tanti altri, senza dimenticare Raul Bova e l’amico e collega Marco Bocci, anche lui come Bova artefice della messa in atto dell’evento. A dirigere la partita ci sarà l’arbitro Tagliavento.

A fine conferenza, a sorpresa Raul Bova ha dato spazio ad un invito speciale, rivolto addirittura a Papa Francesco: “Visto che il 4 ottobre è San Francesco vorrei che ci fosse il vero Francesco tra noi, il Papa”.

Non è certo che Papa Francesco accetti l’invito, quel che è già nato è che tra gli ospiti ci sarà anche Andrea Bocelli, tra i primissimi ad aver detto si. Buona notizia per gli estimatori del bel canto e del canto in generale, poiché come ha spiegato Raul Bova, i cantanti si esibiranno anche.

A proposito di esibizioni da stadio, attesissima è anche la presenza de Il Volo (reduci da una trionfale performance in occasione dei 100 anni della SSC Napoli al San Paolo, lo scorso 1° di agosto).

I tre giovani cantanti avevano già messo in bella mostra le proprie doti calcistiche durante la Partita del cuore del 2015, in cui Gianluca GInoble segnò addirittura un goal. Se Piero Barone non è ferratissimo con il calcio, ma preferisce il tennis, Ignazio Boschetto avrà un motivo in più per esserci, poiché il 4 di ottobre l’artista festeggerà il suo 22esimo compleanno.

Appuntamento quindi al 4 di ottobre con il calcio, la musica e il ricordo solidale. Tutto questo e molto altro ancora sarà #iocisono.

Leggi anche