Il tesoro ritrovato. Sono tornati alla luce due dipinti di Van Gogh che erano spariti nel 2002

van gogh

Il tesoro ritrovato. Sono tornati alla luce due dipinti di Van Gogh che erano spariti nel 2002 dal museo di Amsterdam, dedicato al grande maestro olandese. I quadri erano nascosti in un’abitazione di Castellammare di Stabia

Il tesoro ritrovato è di quelli che fanno rumore, sia per il suo effettivo valore sia per la natura del recupero. In realtà i due dipinti di Van Gogh sono frutto di un clamoroso sequestro effettuato dal nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza in collaborazione con la la Procura di Napoli.

I due quadri erano spariti la notte del 7 dicembre del 2002 dal Van Gogh Museum di Amsterdam, e da allora se ne erano perse le tracce, ma erano ormai anni che il tesoro era nel mirino degli investigatori, che monitoravano questo anomalo investimento effettuato da persone vicine al boss del narcotraffico Raffaele Imperiale. I due quadri erano infatti nascosti in una delle case riconducibili al clan. L’inchiesta è stata condotta dai pm Stefania Castaldi, Maurizio De Marco, Enza Marra, e dal sostituto della Dna Maria Vittoria De Simone, coordinati dal procuratore aggiunto Filippo Beatrice.

Il tesoro ritrovato
Il tesoro ritrovato: “La Spiaggia di Scheveningen” del 1882

Il tesoro è costituito da due quadri di medie dimensioni, risalenti agli anni 80 dell’800. Si tratta di “La Spiaggia di Scheveningen”, del 1882, e la “Chiesa di Nuenen”, del 1884. La spiaggia era stato realizzato dal Van Gogh mentre viveva in una casa affacciata su quella costa sabbiosa ed era il primo che si incontrava nella disposizione cronologica delle opere al Museo di Amsterdam dedicato al grande maestro. L’altro, terza opera in sequenza, risale al primo periodo dell’artista, quello in cui non era ancora perfettamente formato lo stile che poi avrebbe reso Van Gogh un autore senza tempo e tra i più amati della storia dell’arte.

E’ ancora tutta da ricostruire la dinamica che ha portato Imperiale a impossessarsi dei due dipinti, come non è chiaro quali canali siano stati utilizzati per commissionare il furto.