Italia-Liechtenstein, le probabili formazioni: Quagliarella per il record

italia-liechtenstein

Secondo turno per il gruppo J delle qualificazioni Euro2020: a Parma si sfidano Italia-Liechtenstein; le probabili formazioni: tanti cambi per Mancini

Italia-Liechtenstein scendono in campo al “Tardini” di Parma per la seconda giornata del gruppo J delle qualificazioni Euro2020.

Il ct Roberto Mancini, dopo il 2-0 inflitto alla Finlandia sabato a Udinese, cambia diversi uomini: ampio turnover contro un avversario che, sulla carta, è il più abbordabile del girone. E dunque per l’occasione ci sarà la maglia da titolare per diversi elementi, in particolare la chance è per Fabio Quagliarella.

Il 36enne centravanti napoletano ritornerà dal 1′ con la maglia della Nazionale dopo 9 anni e andrà a caccia di un record: in caso di marcatura, sarà il calciatore più anziano a segnare un gol con la maglia azzurra, primato che attualmente appartiene a Christian Panucci (35 anni e 2 mesi) e che risale ad un Italia-Romania 1-1 dei campionati europei del 2008.

Tra le altre novità, ci sarà spazio per Sirigu tra i pali mentre in difesa le novità saranno Romagnoli, Mancini e Spinazzola. In mezzo, dentro Sensi mentre in attacco ci sarà ancora Kean, dopo la bella rete segnata all’esordio. L’unico dubbio è tra Bernardeschi e Politano come terzo attaccante con l’esterno dell’Inter che appare leggermente in vantaggio.

Dall’altra parte, il Liechtenstein viene dallo 0-2 subito in casa dalla Grecia nella gara inaugurale e proverà a ben figurare davanti al “Tardini” per l’occasione tutto esaurito (20.000 biglietti venduti). Le due selezioni si sono già affrontate nelle qualificazioni agli ultimi Mondiali e l’Italia ebbe la meglio in entrambe le sfide (4-0 a Vaduz, 5-0 a Udine).

Italia-Liechtenstein: le probabili formazioni

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Mancini, Bonucci, Romagnoli, Spinazzola; Verratti, Jorginho, Sensi; Kean, Quagliarella, Politano. – All. Mancini.

LIECHTENSTEIN (4-1-4-1): B.Büchel; Wolfinger, Kaufmann, Rechsteiner, Goppel; S.Wieser; Hasler, Polverino, M.Büchel, Salanovic; Gubser. – All. Kolvidsson.