Juventus, dirigenti rinunciano alla ferie retribuite e le donano

SportJuventus, dirigenti rinunciano alla ferie retribuite e le donano

La Juventus istituisce la Banca Ferie Solidale per aiutare i lavoratori “meno fortunati”. Soluzione per evitare casse integrazioni e ammortamenti

La Juventus ha comunicato, con una nota sui propri canali, di aver istituito la Banca Ferie Solidale per dare una mano ai dipendenti meno fortunati. Soluzione molto utile per una classe di lavoratori cospicua. Un bel gesto da parte dei dirigenti bianconeri.

In questo momento di difficoltà l’aiuto da parte delle società e da chi può permetterselo è fondamentale. Molte attività legate alla Juventus hanno dovuto chiudere la saracinesca a causa del Covid e la società è intervenuto per aiutarli e non isolarli.

“Le recenti normative hanno sospeso l’attività dei punti vendita di Milano e Torino, rendendo di fatto impossibile l’attività lavorativa per alcuni dipendenti di Juventus Football Club . Per evitare il ricorso alla cassa integrazione e garantire a tutto il personale coinvolto da tali misure la piena retribuzione, tutti i dirigenti della Società hanno deciso di donare una parte cospicua delle proprie ferie residue

Si tratta di una soluzione innovativa, denominata “Banca Ferie Solidali”, che permette al momento, in virtù di uno spirito di solidarietà tra categorie, di evitare il ricorso ai tradizionali ammortizzatori sociali, più penalizzanti per il reddito dei lavoratori”.

Antonio Salomone
Scrivo per amore dello sport o seguo lo sport per l'amore della scrittura? Entrambe le cose. (Quasi) giornalista pubblicista. Tra le poche cose ho una Laurea in Scienze della Comunicazione e un Master in Giornalismo Sportivo. Amo approfondire ed essere un testimone della realtà.

Covid-19

Italia
113,536
Totale di casi attivi
Updated on 20 September 2021 - 10:00 10:00