7 Gennaio 2018 - 11:00

Tutto pronto per l’arrivo della banda ultralarga a Matera

matera

Matera Capitale Europea della Cultura 2019 e, visti gli ultimi sviluppi, anche della tecnologia. In città, infatti, è in arrivo la fibra ottica di ultima generazione di Open Fiber

L’azienda ha infatti dato il via ai lavori per la realizzazione di un’infrastruttura a banda ultra larga interamente in fibra ottica. Un’operazione annunciata alla presenza del sindaco di Matera, Raffaele Giulio de Ruggieri, dell’assessore all’Innovazione del Comune Enzo Acito e del responsabile Network & Operations Area Sud di Open Fiber Salvatore Nigrelli.

L’investimento di circa sette milioni di euro coinvolgerà oltre 19mila unità immobiliari per un totale di circa 144 chilometri di rete interrata e 31 km di rete aerea.

Questo consentirà ai cittadini di beneficiare di una velocità di connessione pari a 1 Gigabit al secondo, sia in download che in upload. La fibra ottica migliorerà le prestazioni delle utenze domestiche, ma anche quelle delle aziende e della pubblica amministrazione.

Open Fiber garantisce, infatti, una qualità di connessione non raggiungibile con le tecnologie attualmente in uso. I lavori dureranno circa 18 mesi, quindi in pieno tempo rispetto all’importantissimo appuntamento di Matera 2019.

In città verranno utilizzati cavidotti e infrastrutture di rete sotterranee già esistenti per limitare il più possibile l’impatto degli scavi sul territorio e gli eventuali disagi per la comunità. Anche a Matera, come già accade nei cantieri aperti in tutta Italia, gli scavi saranno effettuati privilegiando metodologie innovative e a basso impatto ambientale.

Ma perchè è così importante avere la fibra ottica all’interno della propria azienda?

L’evoluzione digitale ha rivoluzionato il mondo del lavoro, introducendo nuovi strumenti che hanno facilitato la vita lavorativa di tutti. Oggi, quindi, la vita aziendale richiede una grande affidabilità da parte delle infrastrutture di telecomunicazione. Anche perchè gran parte delle attività si svolgono on line, attraverso videoconferenze in HD, conference call, chat…

Per non parlare della flessibilità nella gestione dei documenti raggiunta grazie al Cloud Storage (vedi Google Drive, Dropbox o eFax) che ci permettono di condividere con altri utenti file, immagini e cartelle e accedervi ovunque ci troviamo; o ancora la serie interminabile di applicazioni e applicativi internet based che tanti in azienda utilizzano collegandosi alla rete wi-fi.

Le aziende, quindi, hanno ristrutturato i loro processi e le loro infrastrutture in funzione di questi nuovi metodi di accesso e condivisione dei dati. Anche se il Bel Paese sembra essere abbastanza indietro rispetto agli standard Europei, soprattutto per quanto riguarda la velocità e l’affidabilità delle infrastrutture che riescono a rispondere alle nuove esigenze aziendali.

Per migliorare il proprio aspetto lavorativo alcune aziende decidono di attivare una fibra ottica dedicata. Ciò significa avere un cavo interamente dedicato alla trasmissione dati con Banda simmetrica e avere una assistenza dedicata che risponde 24h su 24, 7 giorni su 7.

Con una fibra ottica dedicata anche i servizi di backup e continuità di servizio sono inclusi, proprio per garantire la migliore efficienza del servizio acquistato.