L’antivirus per il Mac serve? Ecco tutta la verità!

mac

“Mi compro un Mac così almeno sono al riparo dai virus”. Quante volte abbiamo sentito pronunciare questa frase o l’abbiamo pronunciata proprio noi stessi?

Per quanto tempo questa frase è stata considerata un assioma incontrovertibile dell’informatica mondiale? In realtà i Mac i virus li prendono, eccome! Forse grazie al sistema operativo e al controllo di tutte le app è più difficile, ma credere che siano esenti da virus a malware è un errore grossolano che ci potrebbe condure a conseguenze molto dolorose.

Prendersi cura del proprio Mac

Sfatato questo falso mito, se siete possessori di Mac è arrivato il momento di iniziare a ragionare su come utilizzare la vostra macchina e su come “trattare” il vostro sistema operativo. Quello che avete pensato fino ad oggi non è del tutto falso: intendiamoci, il rischio di “prendere” dei virus su una macchina Mac è più basso rispetto al rischio che si corre ad esempio con un PC Windows. Il motivo è semplice, quasi banale: il sistema operativo di Microsoft è più diffuso rispetto ad Apple e quindi i pirati informatici o coloro che hanno un vantaggio a mettere in circolo un virus si concentrano per ovvi motivi su un sistema destinato a mietere più vittime.

Trovare un antivirus adatto alle proprie esigenze

Se quindi state pensando di correre in qualche modo ai ripari e iniziare a trattare meglio il vostro Mac potreste iniziare a farvi un’idea dando un’occhiata alle recensioni dei più performanti antivirus gratuiti per computer Mac. Siamo certi che questo possa essere il primo passo per avere già una buona serenità e dormire sogni tranquilli senza dover stare a pensare incessantemente alla sicurezza di dati e informazioni contenute dentro al vostro Mac.

Controllare (meglio) le proprie azioni

Trovato l’antivirus che fa al caso nostro, possiamo dire che gran parte del lavoro è fatta. Ovviamente resta inteso che in un’ottica di totale sicurezza è auspicabile anche una maggiore attenzione a tutti i nostri atteggiamenti. Talvolta basta davvero poco, anche un banale errore di valutazione, per cliccare su un link sbagliato e ritrovarci a pagare le conseguenze di quella banale azione. Con un briciolo di consapevolezza in più possiamo toglierci di mezzo più problemi di quanto pensiamo. Infatti, la maggior parte dei software trojan, dei malware o degli adware finiscono installati su un Mac perché l’utente non è stato attento: magari ha installato software non sicuro prelevandolo da fonti poco attendibili.

Le parole chiave della sicurezza

Logica e buon senso devono essere le vostre parole chiave. Prima di cliccare su un link di cui non siete sicuri pensateci due volte. Prima di inserire la password quando il sistema ve la richiede pensate se quello che state scaricando è qualcosa di ufficiale e pertinente. Fatevi domande, verificate le fonti e se non siete sicuri non fatelo. Sono consigli semplici, ma a volte è proprio la semplicità il lusso più bello che possiamo concederci.