Diaconale, Lazio
Foto: YT

La Lazio comunica la dipartita di Diaconale. Il giornalista aveva 75 anni ed era il portavoce del club: lottava contro un male incurabile

Una brutta notizia ha coinvolto la Lazio questa mattina: è morto Diaconale, il responsabile della comunicazione del club. Il giornalista aveva 75 anni e lottava contro un male incurabile. Nonostante questo ha continuato a svolgere il proprio lavoro per amore del club, fino a quando le condizioni sono peggiorate. Si è dovuto sottoporre ad un intervento alla testa lo scorso maggio.

Potrebbe interessarti:

Diaconale ha fatto parte del Consiglio d’amministrazione della Rai dal 2015 al 2018. Ha lavorato per Il Giornale ed è stato anche segretario nazionale della Federazione Nazionale Stampa Italiana e segretario dell’Associazione Stampa Romana.

La Lazio lo ha ricordato sui social con un messaggio di cordoglio: La S.S. Lazio, il suo Presidente, l’allenatore, i giocatori e tutto lo staff esprimono profondo cordoglio per la scomparsa del portavoce del club, Arturo Diaconale, e si uniscono al dolore della famiglia”.

Anche la Federazione ha espresso la propria vicinanza al club e alla famiglia: “La Figc e il presidente Gabriele Gravina si uniscono al cordoglio della famiglia di Arturo Diaconale, scomparso nella notte all’età di 75 anni. Giornalista parlamentare, direttore de L’Opinione delle Libertà, nel corso di una lunga carriera ha rivestito la carica di vice-segretario nazionale della Federazione Nazionale Stampa Italiana e di segretario dell’Associazione Stampa Romana e dal 2015 al 2018 è stato membro del Consiglio di Amministrazione della Rai. Autore di numerosi saggi politici e da sempre grande appassionato di sport, dall’agosto 2016 era portavoce della S.S. Lazio”.

 

Letture Consigliate