Lecco, strangola i due figli gemelli e poi si suicida

Cronaca Lecco, strangola i due figli gemelli e poi si suicida

Un uomo a Lecco compie una strage in famiglia. Non accettava la separazione dalla moglie. A trovarli senza vita sarebbe stata proprio lei

Una strage disperata. A Margno, un comune in provincia di Lecco, due bambini, un maschio e una femmina, gemelli di 12 anni, sono stati trovati morti. I due sarebbero stati strangolati dal padre, che successivamente si è tolto la vita. Il duplice omicidio e il seguente suicidio è avvenuto in un condominio vicino alla locale funivia montana. Dalla ricostruzione fatta dell’accaduto, sembrerebbe che l’uomo, che è di Milano, si trovasse qui in villeggiatura con i figli. Il padre era però in una situazione particolare.

- Advertisement -

L’uomo, infatti, si trovava nel bel mezzo di una separazione con la sua futura ex moglie. Proprio questo episodio sarebbe alla base del movente del delitto. A trovare i figli senza vita sarebbe stata proprio lei, arrivata da Milano colma di disperazione, dopo aver ricevuto un messaggio di minaccia dal marito, con scritto “Non rivedrai mai più i tuoi figli“. A questo punto, sembra che il padre, dopo aver ucciso i due ragazzini, si sia tolto la vita recandosi sull’altissimo ponte della Vittoria a Maggio di Cremeno, poco lontano dal luogo del duplice omicidio, e gettandosi nel vuoto.

Il viadotto è diventato tristemente noto proprio per i numerosi suicidi di cui è stato teatro negli ultimi anni. Insomma, un posto che è diventato quasi maledetto, nella tradizione di Lecco e dei dintorni. E che si è macchiato nuovamente di un crimine che diverrà indelebile.

- Advertisement -
Avatar
Antonio Jr. Orrico
Studente al terzo anno di Scienze della Comunicazione, con una passione innata per il giornalismo, per la scrittura, per la lettura e per la musica.

Covid-19

Italia
795,771
Totale di casi attivi
Updated on 30 November 2020 - 14:41 14:41