Leda ed il cigno, a Pompei l’affresco dell’amore di Giove

Leda

Ritrovato in un’abitazione di via del Vesuvio, a Pompei, un affresco che rappresenta Leda fecondata da Giove, sottoforma di cigno

Rinvenuto un nuovo affresco a Pompei, in un’abitazione di via del Vesuvio: è Leda, moglie di Tindaro, il re di Sparta.

La modella di Priapo si offre allo sguardo dell’osservatore con una bellezza sensuale mentre viene fecondata da Giove, apparso a lei sottoforma di cigno.

Dopo il rapporto con Giove e con suo marito nasceranno dei figli, che fuoriusciranno da uova: i gemelli Castore e Polluce, Elena, moglie di Menelao e causa della guerra di Troia e Clitennestra, moglie di Agamennone.

Secondo il direttore del Parco Archeologico di Pompei Maurizio Osanna, questa parete faceva parte della dimora di un ricco commerciante, probabilmente un ex liberto.

Egli, attraverso questo sfoggio di cultura, voleva elevare il proprio rango sociale, dal momento che simili scene erano molto in voga in quell’epoca.

Questo mito è visibile anche presso il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Nel tesoro di Boscoreale è presente anche uno specchio d’argento della fanciulla, che ora appartiene al Louvre.