Leonardo Opera Omnia a Fossano. Il progetto è targato Rai

Leonardo da Vinci

I capolavori di Leonardo riuniti in una mostra high-tech. Fossano ospita l’esposizione “Leonardo Opera Omnia”, promossa dalla Rai

Grazie alla moderna tecnologia sarà possibile ammirare tutti i capolavori di Leonardo da Vinci in un solo luogo. Infatti, La Gioconda, le due versioni della Vergine delle Rocce, la Dama con l’ermellino, l’Annunciazione, l’Ultima Cena e tanti altri saranno presto riuniti nel borgo piemontese di Fossano. Questo, appunto, sarà possibile grazie a riproduzioni digitali in dimensioni reali.

La mostra

Leonardo. Opera Omnia è il titolo dell’esposizione. Inoltre, il progetto è in programma dal 21 settembre al 13 gennaio, ed è curato dal professor Antonio Paolucci, storico dell’arte ed esperto del Rinascimento italiano.

Dunque, proprio il professore ha spiegato: “Se consideriamo la produzione pittorica di Leonardo attraverso un’attività professionale lunga cinquant’anni, ci accorgiamo che le opere sicuramente uscite dal suo atelier e arrivate fino a noi sono poche. Non arrivano a venti. Alcuni dipinti ricordati dalle fonti sono andati perduti; altri sono rimasti incompiuti; altri ancora sono rovinati in corso d’opera per difetti tecnici di esecuzione”.

“In realtà – ha continuato Paolucci – per Leonardo da Vinci la pittura più che un fine era un mezzo. Infatti, era uno strumento di conoscenza, di ricerca scientifica, di sperimentazione professionale di avanguardia. Era, quindi, un’attività eminentemente intellettuale tesa a comprendere, attraverso l’imitazione e l’interpretazione della natura, la grande macchina del mondo.

Quindi, proprio a partire da queste considerazioni si è sviluppato il progetto Opera Omnia. Le riproduzioni digitali dei dipinti, in particolare, sono state acquisite con il contributo di esperti professionisti e sofisticate tecniche. Invece, in fase espositiva un sistema di retroilluminazione consente di regolare l’intensità della luce e la temperatura del colore.
Così, i capolavori di Leonardo sono pronti a viaggiare virtualmente in tutto il mondo.

A Fossano, inoltre, la mostra sarà articolata in diversi edifici e accompagnata da un ricco calendario di appuntamenti collaterali. Infatti, ci saranno lectio magistralis, incontri, eventi multidisciplinari tra pittura e musica e una mostra scientifica dedicata alle invenzioni dell’artista fiorentino.

L’esposizione è promossa e organizzata da Rai, Rai Com, Comune di Fossano, Diocesi di Fossano e Progettomondo.mlal in collaborazione con Fondazione Artea e Regione Piemonte. Infine, parte dei fondi raccolti sarà devoluta al progetto “Nuove Energie per Haiti”.