Londra, in mostra l’originale aeropittura di Tullio Crali



andy wharol

Tullio Crali e la sua passione per gli aerei trasformata in arte, saranno in mostra a Londra dal 15 gennaio all’11 aprile

Londra. Tullio Crali è l’artista che è riuscito a trasformare la passione per il volo, a trasmettere l’emozione provata quando, a Milano, città dove ha vissuto, si è librato in aereo per la prima volta.

Crali trascorse la sua infanzia a Zara, città dalmata annessa all’Italia, e la sua passione per questa corrente artistica nacque dopo aver letto un articolo.

La sua produzione artistica era incentrata su aerei militari, in particolare gli aerodipinti realizzati nel 1929. Tullio Crali a Futurist Life si potrà ammirare dal 15 gennaio all’11 aprile presso l’Estorick Collection of Modern Italian Art di Londra.

Si tratta di una struttura famosa in tutto il mondo per il suo orientamento futurista- con oltre 120 opere dei più influenti maestri italiani del 20esimo secolo- che ospiterà 60 opere di Crali, provenienti dalle collezioni private della sua famiglia.

Ma il Futurismo non era una semplice corrente artistica per lui, ma uno stile di vita. Marinetti scriveva di lui: “Noi aeropoeti futuristi elogiamo la meravigliosa passione per le altezze e le velocità aeree, passione che costituisce la massima garanzia del trionfo di Crali”. 

In questa mostra si potrà ammirare anche il suo primo disegno, realizzatonel 1925, che ritrae paesaggi capovolti, palazzi alti come vette ed elementi astratti che trasmettevano l’emozione della dinamicità.

Dopo essersi trasferito in Piemonte il suo soggetto preferito diventò la natura e poi, quando approdò sulle coste della Francia, sviluppò la sua teoria della Sassintesi. 

Si tratta di una teoria sulla fusione tra le parole sassi e sintesi, grazie alla quale le opere potevano rappresentare sia elementi naturalistici e veri, che totalmente astratti. In particolare, è presente nell’ultimo periodo delle sue attività, con le opere “Cosmiche”.

Leggi anche