Lucio Battisti, diciotto anni senza le sue “Emozioni”

Lucio Battisti

Il 9 settembre 1998 moriva Lucio Battisti. Nel ricordo di uno dei massimi esponenti della musica leggera italiana, Zon.it vi propone alcuni estratti delle sue indimenticabili canzoni

Lucio Battisti rappresenta un punto di riferimento per il panorama cantautoriale italiano e in coppia con il paroliere Mogol ha regalato alla tradizione musicale del nostro Paese “Emozioni” in musica.

29 settembre, brano portato al successo dal gruppo Equipe 84 nel 1969 segna l’inizio della lunga collaborazione con Mogol che termina nel 1980 con l’album “Una giornata uggiosa”.

Lucio Battisti
Lucio Battisti e Mogol

Negli ultimi anni della sua vita Lucio Battisti si palesa quale precursore di un brillante ermetismo musico-testuale, scrivendo concatenati testi insieme con la moglie Grazia Letizia Veronesi e con il poeta Pasquale Panella.

Nel corso della sua carriera Battisti ha venduto più di 25milioni di dischi e si è inoltre dilettato nei panni dell’autore, ancora con l’insostituibile Mogol ha infatti scritto canzoni per altri interpreti del calibro di Mina, Bruno Lauzi, Patty Paravo, nonché per i complessi Equipe 84 e Formula Tre.

Il suo stile inconfondibile scandito da una “non voce” tormentata e sussurrata ha disegnato una linea imitativa che ha aperto una pista di reclute cantautorali lunga un ventennio. Tuttavia il rischio che il cuore pulsante della sua musica si perda è alto, tutta colpa dello streaming.

Lucio Battisti
Lucio Battisti e Mina

Proprio così, lo streaming che a oggi incarna un nuovo modo di fruizione musicale rischia di uccidere l’anima Battistiana, a causa di clausole legate a diritti di proprietà e di distribuzione voluti dall’artista e professati a gran voce dalla moglie, nell’intento di conservare intatti arcaici, ma nobili valori ai quali Lucio Battisti era saldamente ancorato.

Se l’assenza dalle principali piattaforme streaming non consente alle generazioni più giovani di conoscerne appieno la sua grandezza, compito di media ed estimatori è quello di mantenere alto il valore di una personalità tanto elevata.

Noi di Zon.it abbiamo selezionato (con fatica) per voi alcuni interessanti estratti tratti da 5 sue perle testuali:

1) „Come può uno scoglio arginare il mare. Anche se non voglio, torno già a volare”

Da: Io vorrei… non vorrei… ma se vuoi – 1972 – Il mio canto libero

2) „Troppo spesso la saggezza è solamente la prudenza più stagnante, e quasi sempre dietro la collina è il sole“

Da: La collina dei ciliegi – 1973 – Il nostro caro angelo

3) „Macchina del tempo tu perdi i pezzi e non lo sai. I pazzi sono i saggi e viceversa ormai“

Da: Macchina del tempo – 1974  – Anima Latina

4) „L’amore è un gesto pazzo come rompere una noce con il mento sopra il cuore“

Da: Però il rinoceronte – 1992 – Cosa succederà alla ragazza

5) „Domandarsi perché quando cade la tristezza in fondo al cuore come la neve non fa rumore“

Da: Emozioni – 1970 – Emozioni