mandzukic
Foto: Twitter Milan

Centravanti, esterno o seconda punta: Mario Mandzukic è l’arma in più nell’arsenale di Stefano Pioli. Al tecnico rossonero il compito di riaccendere il fuoriclasse croato

“AC Milan comunica di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mario Mandžukić. L’attaccante croato ha firmato un contratto con il Club rossonero fino al termine della stagione, con l’opzione di estenderlo per la stagione successiva”.

Potrebbe interessarti:

Nero su bianco: l’incipit di un racconto sorprendente appartiene ormai alla storia del Milan, ma spetterà ai suoi protagonisti determinarne l’esito.

Favola o illusione, l’arrivo di Mario Mandzukic al Milan apre nuovi scenari nella rincorsa a un titolo che manca da 10 anni. Ma quale sarà il ruolo dell’ariete croato in questa squadra?

Indiscutibile la dose di grinta e cattiveria agonistica che l’aggiunto di un giocatore come l‘ex Juventus può dare a tutto l’ambiente rossonero, già galvanizzato dallo strapotere fisico e mentale di Ibrahimovic. Tutta da verificare, invece, la tenuta atletica dopo tanti mesi di inattività e la non esaltante parentesi esotica in Qatar.

Da vice-campione del mondo a Russia 2018 a un futuro da vice-Ibra: il panzer di Slavonski Brod ha tutte le caratteristiche per ricoprire il ruolo di numero 9 e restituire forza fisica e dominio aereo in una posizione interpretata dall’altro “supplente” Rafael Leao in chiave più dinamica e tecnica.

Ad oggi è proprio Mandzukic a possedere le caratteristiche tecniche più simili al gigante di Malmo e a garantire una cattiveria da centravanti più preponderante sia rispetto al gioiellino portoghese che allo stesso Ante Rebic, molto più a suo agio nel ruolo di rifinitore partendo largo a sinistra.

Non è possibile escludere, inoltre, che Pioli decida di riproporre un utilizzo da esterno, sulla falsariga di quanto visto negli ultimi anni alla Juventus: su questo tipo di soluzione più dispendiosa dal lato atletico, pende l’incognita sull’effettiva condizione fisica che l’ariete giramondo riuscirà a raggiungere.

E, come si legge già in giro per il web, non sono in pochi a sognare stralci di match con entrambi i “cattivi ragazzi” del Diavolo rossonero a far da padroni e dominare sulle difese avversarie.

Letture Consigliate