Mascherine all’aperto: l’ipotesi italiana punta al 15 luglio

AttualitàMascherine all'aperto: l'ipotesi italiana punta al 15 luglio

L’Europa elimina l’obbligo di mascherina all’aperto. Tra i primi, Svizzera, Francia e Germania, per l’Italia, invece, si pensa al 15 luglio

L’Europa si porta avanti e procede con lo stop dell’obbligo di mascherina all’aperto, primi fra tutti Francia e Svizzera a cui seguirà la Germania che, a partire dal 28 giugno, dirà addio alla mascherina. Per l’Italia, invece, ancora incertezze, ma si fa avanti l’ipotesi del 15 luglio, fortemente appoggiata dal presidente ligure, Giovanni Toti.

Tra i pareri a favore quello di Matteo Salvini, il quale intervistato da Radio Anch’io, promette: ‘Ne parlerò con Draghi, sicuramente sarà una nostra proposta‘. Ad aggiungersi al coro dei favorevoli, anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, che etichetta l’ipotesi di luglio come una previsione ‘realistica‘.

Poco chiare, invece, le intenzioni della Spagna, il presidente Sanchez non avrebbe, infatti, ancora parlato una data precisa, ma si è detto positivo all’abbandono dell’obbligo di mascherina all’aperto. Per quanto riguarda Israele, invece, lo stop è arrivato ad aprile, avendo sin da subito accelerato sulla campagna vaccinale anti-Covid.

Lo stato d’emergenza

Altro nodo da sciogliere riguarda la possibile proroga sullo stato d’emergenza. I partiti si dividono in due, da un lato la sinistra che punta alla prudenza, dall’altro la destra che, invece, si dice pronta allo stop anticipato al 31 luglio. Agguerrita Giorgia Meloni, che all’idea di un prolungamento dello stato d’emergenza, parla di ‘ipotesi folle‘. Dello stesso parere anche il leader della Lega, Matteo Salvini, che ha affermato: ‘A mio avviso non ci sono i presupposti per trascinare lo stato di emergenza. Credo sarebbe un bel messaggio, come dire il peggio è passato‘.

Favorevole allo stop, anche il virologo Matteo Bassetti, che fa notare: ‘Ieri anche la Francia ha levato l’obbligo della mascherina all’aperto, dopo molti altri paesi europei ed extra-europei. E l’Italia? L’obbligo resta, probabilmente almeno fino al 15 luglio. Pensare che la gente possa portare la mascherina all’aperto con 35 gradi centigradi è sbagliato e non utile. L’obbligo va tolto ora e non dal 15 luglio: rischiamo di far male, la gente non ne può più e poi se si dovrà tornare a usarla vedrà questo dispositivo come qualcosa di imposto in modo ideologico. Si deve passare dall’obbligo alla raccomandazione di dove usarla. È incredibile la chiusura ideologica del ministero e dei suoi consulenti su questo provvedimento‘.

Fabiana Raimo
Laureata in Studi Comparati presso l'Università L'Orientale di Napoli. Appassionata di attualità, cronaca giudiziaria e politica internazionale.

Covid-19

Italia
91,350
Totale di casi attivi
Updated on 2 August 2021 - 19:08 19:08