Massimo Dapporto, curiosità e vita privata con la moglie Stefania Longo

massimo dapporto

Massimo Dapporto e la relazione con la moglie Stefania Longo. Di seguito curiosità, carriera e vita privata dell’attore

Massimo Dapporto è nato a Milano l’8 agosto del 1945. Figlio d’arte, il padre Carlo è stato un grande attore di teatro.

Della vita di Stefania Longo, la moglie, si conoscono pochi dettagli. I due si sono sposati prima che Dapporto diventasse una attore conosciutissimo e amatissimo, nel 1971. Infatti, quest’ultima è conosciuta da milioni di persone per essere la moglie del grande attore Massimo Dapporto. Nonostante la loro relazione vada avanti da moltissimi anni, lei è rimasta sempre abbastanza lontana dai riflettori. Da loro amore nasce il figlio Davide che entrerà poi nel mondo del cinema e avrà l’opportunità di lavorare con il padre.

La carriera

La sua carriera è iniziata nel 1974 con il filmIl Trafficone. Ottiene il grande successo con il film diretto da Soldati nel quale interpreta il tenente dell’esercito italiano Fili. L’anno seguente è il protagonisti di 365 all’alba di Marco Risi, con Claudio Amendola e Ivo Garrani. E’ stato anche il protagonista di tantissime fiction televisive. Dal 1993 al 1998 è il dottor Magri di Amico Mio, una serie diventata cult. Negli stessi anni è il protagonista di Casa Famiglia, dove interpreta la parte di Don Marco, con Giovanna Ralli nella prima. Nel 2002 è il protagonista de Il commissario, diretto da Alessandro Capone, che ottiene un ottimo riscontro in fatto di ascolti su Mediaset.

Memorabile la sua interpretazione del Giudice Falcone nel 2006 nel film andato in onda su Rai 1 “Giovanni Falcone – L’uomo che sfidò Cosa Nostra”, diretto da Andrea Frazzi.

E’ uno dei protagonisti della serie tv Distretto di Polizia 7, nel ruolo del commissario Marcello Fontana, andato in onda tra il 2007 e il 2008. In questa occasione viene diretto dal figlio Davide e da Alessandro Capone.