Mattarella, ora 3 opzioni possibili per formare governo



mattarella Magistratura Decreto Sicurezza

Dopo il fallimento del mandato esplorativo della Casellati, Mattarella ha solo tre nomi a disposizione per tentare ancora la formazione di un Governo

È fallito anche il mandato esplorativo dato alla Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati. Il Presidente Mattarella, ora, per scongiurare il ritorno al voto (che ha mostrato di voler escludere come ipotesi fino a che sarà possibile), ha di fronte a sé solo tre opzioni, ognuna con una diversa valenza politica.

La prima è quella di assegnare l’incarico a Matteo Salvini. Il leader della Lega infatti ha dichiarato che, dato lo stallo persistente, potrebbe tentare di passare in prima linea, cercando di formare un governo con i Cinque Stelle. Se necessario, anche rompendo l’unità del centro destra. Dal punto di vista politico, Salvini è il leader del partito più suffragato della coalizione di centro destra, uscita vincitrice dalle elezioni pur non avendo i numeri sufficienti (situazione analoga al centro sinistra di Bersani nel 2013).

La seconda possibilità è quella di provare a formare un governo a guida Di Maio. Il leader dei Cinque Stelle, infatti, può rivendicare di essere il partito più suffragato alle scorse elezioni. Tuttavia, l’atteggiamento intransigente del Movimento Cinque Stelle rende difficile formare patti di governo con le altre forze politiche, e Di Maio stesso potrebbe rifiutare un mandato esplorativo per non bruciarsi.

La terza opzione è Roberto Fico. Il Presidente della Camera potrebbe infatti proporsi da tramite per un’intesa tra Movimento e Partito Democratico, anche se questa difficilmente potrebbe andare oltre l’appoggio esterno. Di certo, la posizione del PD, che ha rivendicato il ruolo di opposizione dati i risultati del 4 marzo, non fa pensare che un tale scenario possa verificarsi facilmente. Il segretario Martina, però, ha fatto tenui aperture.

 

 

 

 

 

Leggi anche