Mc Donald’s ecosostenibile con l’insalata bio di una salernitana



Mc Donald's

Nel fast food per antonomasia, ovvero il Mc Donald’s (quello italiano), arriva finalmente un contributo salutare ed ecosostenibile. A darlo è una ventenne salernitana che coltiva insalata bio nell’azienda di famiglia

Mc Donald’s, da sempre demonizzato per non avere dei menu proprio salubri, sta (forse) finalmente cambiando rotta, e il timone viene preso da un’italiana, anzi ancor meglio, da una salernitana.

Mc Donald's
Mc Donald’s ecosostenibile con l’insalata bio di una salernitana

Si tratta di Ida Adinolfi, 20 anni, di Montecorvino Rovella, che coltiva insalata biologica nell’azienda di famiglia. La giovane, che ha molto a cuore la natura e l’ecosostenibilità, si pone come obiettivo l’autonomia energetica attraverso fonti pulite, come il fotovoltaico e la geotermica, utilizzando un sistema di compostaggio che trasforma e riutilizza i rifiuti.

Grazie al progetto Fattore Futuro Ida fornirà per i prossimi tre anni il suo prodotto a 514 ristoranti, tra cui appunto Mc Donald’s. Esso ha anche ricevuto il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF).

Per rifornire il Mc Donald’s italiano ed altre catene, sono stati scelti tra 130 operatori al di sotto dei quarant’anni, per garantire un programma che riesca a far produrre tanto, ma nel rispetto dell’ambiente.

La Adinolfi inoltre, per incrementare le competenze in una formazione continua e costante anche al di là della frontiera del Mc Donald’s biologico, intende organizzare corsi di aggiornamento per tutti gli operatori che vogliono accrescere le proprie skills.

Leggi anche