Melissa Satta e Boateng: felici al quarto anniversario di nozze



melissa satta
instagram

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng, archiviata la crisi, celebrano sui social il loro quarto anniversario di matrimonio con fotografie delle nozze

Melissa Satta e Kevin Prince Boateng festeggiano sui social il quarto anniversario dal fatidico sì condividendo foto delle nozze.

Emozione doppia per la coppia che lo scorso anno non aveva celebrato alcun traguardo sentimentale. La scorsa estate, infatti, quando sembrava che tra i due la relazione fosse arrivata al capolinea, la showgirl e il calciatore tedesco, genitori di Maddox (6 anni), dopo un anno di crisi e una dolorosa separazione, sono felicemente tornati insieme.

Le dichiarazioni

La fine del matrimonio l’ho vissuta come un fallimento. È una cosa che non vorresti mai. Poi, dopo un anno, abbiamo recuperato. Non posso garantire che tutto sarà perfetto, però un domani potrò dire di averci provato, almeno per nostro figlio“, aveva raccontato Melissa nello studio di Verissimo. E ancora: “Un momento di distacco può servire per riordinare le idee. La cosa importante è risolvere il problema e capire se si può andare avanti“.

Melissa Satta: biografia e vita privata

Melissa Satta nasce a Boston da genitori sardi di origine gallurese (Provincia di Sassari) che si trovava in America per lavoro. Nel 2004, dopo essersi diplomata al Liceo classico, si trasferisce a Milano per frequentare il corso di laurea in Relazioni pubbliche e dello spettacolo alla IULM. Non consegue il titolo ma inizia a lavorare nel mondo dello spettacolo.

Dal 2003 al 2006, Melissa si lega sentimentalmente al personaggio televisivo Daniele Interrante. Dal 2006 al 2011, invece, è in coppia con il calciatore Christian Vieri. Risale al 2011 il fidanzamento con un altro calciatore, il tedesco-ghanese Kevin-Prince Boateng: il 15 aprile 2014, a Düsseldorf, viene alla luce il loro primo figlio Maddox Prince Boateng. I due si sposano il 25 giugno 2016 a Porto Cervo. Al matrimonio segue la separazione, ottenuta consensualmente nel

Leggi anche