Messi, il futuro dopo il Barca: le possibili destinazioni tra sfide e certezze

SportMessi, il futuro dopo il Barca: le possibili destinazioni tra sfide e...

Dopo 20 anni, le strade tra Messi e il Barcellona si dividono. Tra certezze e sfide, l’argentino dovrà decidere quale sarà il proprio futuro

L’argomento più discusso nelle ultime 24 ore nel mondo del calcio è l’addio di Messi al Barcellona. Dopo 20 anni amore reciproco e innumerevoli successi, le strade tra l’argentino e il club catalano si dividono. Ma è un addio ben diverso rispetto a quello di un anno fa, quando Messi chiese a Bartomeu di andare via senza successo.

Questa volta l’argentino era ben felice di prolungare il suo contratto con il Barcellona, ma la Liga non ha accettato il rinnovo di contratto a causa delle cifre ritenute eccessive, e cosi i blaugrana hanno dovuto rinunciare all’uomo simbolo degli ultimi 20 anni.

Una vera e propria doccia fredda per Messi, che adesso dovrà decidere quale sarà il suo futuro. Al momento le opzioni non sono molte. Campionati come la Serie A, in questo momento storico, non possono permetterselo. Da escludere anche la Germania, visto che il Bayern non è una squadra che paga super-stipendi.

Al momento, le opzioni per Messi, sono due: City e Psg. Gli inglesi hanno appena acquistato Grealish per 118 milioni, affidandogli la maglia numero 10, e sono in trattativa per Kane. Viste però le difficoltà ad arrivare all’attaccante inglese, il City potrebbe anche fare un cambio di rotta improvviso e provare ad ingaggiare Messi.

L’argentino, oltre ad andare a giocare nel campionato più seguito al mondo, ritroverebbe Guardiola, il tecnico con cui a Barcellona ha vinto tutto e che gli ha permesso di affermarsi come il più forte al mondo. Oltre al City, come detto, c’è anche il Psg.

I parigini fino ad oggi hanno fatto un mercato faraonico, con gli acquisti di Donnarumma, Hakimi, Ramos e Wijnaldum, e l’argentino sarebbe la ciliegina sulla torta. Inoltre, Messi ritroverebbe il suo amico Neymar, per formare un tridente da favola insieme a Mbappè. Sia il City che il Psg, per Messi rappresentano due certezze, ma anche una sfida, dato che nessuna delle due squadre ha mai vinto la Champions League.

Per Messi esiste però anche una terza strada, che si divide in due corsie. Una porta negli Stati Uniti, nella MLS, dove giocherebbe un paio d’anni prima di chiudere la carriera. Una invece porta a casa sua, a in Argentina, precisamente a Rosario, al Newell’s Old Boy, club con cui l’argentino ha iniziato a giocare a calcio in giovane età.

Silvio Salimbene
Silvio Salimbene, 25 anni, laureato in scienze della comunicazione, indirizzo Editoria. Appassionato di calcio, tennis ed Nba.

Covid-19

Italia
101,080
Totale di casi attivi
Updated on 27 September 2021 - 23:14 23:14