Mibact annuncia: il 2018 sarà l’anno del cibo italiano



cibo italiano

Secondo la campagna social del Mibact di gennaio, il 2018 sarà l’anno dedicato al cibo italiano, agli alimenti e ai piatti d’autore

L’importanza del cibo è stata colta, per la prima volta, dall’arte. Questo stretto legame sarà al centro degli obiettivi turistici italiani per il 2018. Inoltre, nelle prime ore del nuovo anno, il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, e il ministro delle politiche agricole, Maurizio Martina, hanno proclamato il 2018 “Anno nazionale del cibo italiano”. A partire da gennaio inizieranno manifestazioni, iniziative ed eventi legati alla cultura e alla tradizione italiana.

“Il 2018 sarà l’anno del cibo italiano. Un’occasione importante per valorizzare e mettere a sistema le tante e straordinarie eccellenze e fare un grande investimento per l’immagine del nostro Paese nel mondo. Grazie alla collaborazione dei Ministeri della Cultura e dell’Agricoltura, l’Italia potrà promuoversi anche all’estero in maniera integrata e intelligente, valorizzando l’intreccio tra cibo, arte e paesaggio“. Questa una delle dichiarazioni del ministro Franceschini.

Inoltre, in una nota il Mibact scrive che è l’arte a riconoscere per prima la valenza culturale del cibo, il suo valore simbolico, sociale ed estetico. Inoltre, ne riconosce la valenza vitale, nella storia, dall’epoca greco-romana fino al barocco e al contemporaneo. La campagna social del Mibact è partita all’inizio del nuovo anno. Sono stati promossi il cibo, l’arte e le tradizioni culturali del Paese.

Leggi anche