Microsoft Surface Pro 4
Surface Pro 4

Microsoft ha presentato, da poco, nuovi prodotti: convertibili, personal computer, smartphone. Design curato, prestazioni e prezzi che colpiscono

[ads1]

Grande presentazione, quella di Microsoft. Tantissime novità di rilievo, tutte decisamente interessanti e che, indubbiamente, colpiscono sotto diversi aspetti.

Gamma Surface

Surface Book Microsoft
Surface Book

Il Surface Book è la novità 2015 di Microsoft, un prodotto nuovo sotto diversi aspetti per Microsoft. Il Book è un portatile con specifiche di tutto rispetto: display da 13,5 pollici ed una densità di circa 267 ppi. A migliorare l’esperienza d’uso arriva la tastiera retroilluminata e maggiore attenzione al trackpad – aggiungendo e perfezionando le gesture, così come da tempo fa Apple sui Macbook. La novità maggiore – sulla carrozzeria del Surface Book – è la possibilità di utilizzare penne sul trackpad, sviluppato con tecnologia simile a quella del touchscreen.
Durata della batteria da record per un prodotto che adopera Windows quale sistema operativo: dodici ore dichiarate.

Se il Surface Book sembra al 100% un laptop, nulla trae più in inganno. La sua cerniera, particolarmente bella, nasconde un segreto: il dispositivo è separabile, trasformandosi, come da qualche anno Microsoft ci sta abituando, in un tablet perfetto.
Le configurazioni disponibili sono numerose:

  • Core Intel i5 + 8 Gb Ram + 128 Gb SSD;
  • Core Intel i5 + 8 Gb Ram + 256 Gb SSD;
  • Core Intel i5 + 8 Gb Ram + 256 Gb SSD + GPU dedicata;
  • Core Intel i7 + 8 Gb Ram + 256 Gb SSD + GPU dedicata;
  • Core Intel i7 + 16 Gb Ram + 512 Gb SSD + GPU dedicata;

I prezzi, decisamente notevoli: 2699 dollari per la versione top.

Microsoft Surface Pro 4
Surface Pro 4

Il Surface Pro 4 è l’altra novità in campo personal computer di Microsoft.
Il Surface, come concetto, è un prodotto vincente. I 2-in-1 sono, in effetti, la vera novità degli ultimi anni, che trovano sempre maggiore conferma sul mercato, anche se il Surface (quello vero e proprio) non vende tantissimo.
Di nuovo il Pro 4 ha poco – se pensiamo al Surface Book – rispetto alla generazione precedente. Si perde qualche grammo di peso e qualche millimetro di spessore, ma si acquistano pollici nel display: ora è da 12,3. Anche per il Surface Pro 4 è prevista una tastiera retroilluminata, diversamente da quanto previsto per i suoi predecessori.

Diverse configurazioni disponibili:

  • Tre diverse tipologie di processore: Intel Core M, Intel Core i5 e Intel Core i7;
  • Tre diverse quantità di Ram: 4 Gb, 8 Gb e 16 Gb;
  • Memoria Rom: 128 Gb, 256 Gb, 512 Gb e 1 Tb.

La configurazione top raggiunge un prezzo piuttosto elevato: 2699 dollari.

Lumia e dintorni

Nel club Lumia arrivano succose novità: un nuovo top gamma a sostituire il 930, e una versione economica dello smartphone targato Microsoft, il 550.

Il Lumia 550 si presenta economico, con un display da 4,7 pollici e con una discreta risoluzione (1280X720), processore non molto performante (Snapdragon 210) e 1 Gb di Ram.
Memoria Rom contenuta, solo 8 Gb, ma è possibile utilizzare anche espansioni. Fotocamera non particolarmente degna di nota, con i suoi 5 megapixel, sensori diversi e che non fanno sentire mancanze. Anche il prezzo va bene, presentandosi sul mercato americano con 139 dollari.

Lumia Microsoft 950
Lumia 950: normale ed XL

Discorso diverso per il top gamma di Microsoft: il Lumia 950.
Bello, proposto in due versioni: normale e XL, non ha nulla da invidiare alla concorrenza. Display ampio in entrambi i casi: per il normale 5,2 pollici, per la versione XL si sale a 5,7.
Anche i processori differiscono: per la versione normale si prevede uno Snapdragon 808 e per la versione XL uno Snapdragon 810. Grafica di tutto rispetto, con, rispettivamente, Adreno 418 e Adreno 430. Entrambi godono di 3 Gb di memoria Ram e di raffreddamento a liquido, tagli di memoria identici, 32 Gb espandibili.

Colpisce nel segno Microsoft con la fotocamera, già superlativa nei precedenti modelli: affidandosi nuovamente a Zeiss, si propone un sensore da 20 megapixel ad apertura f/1,9 e triplo flash LED, affiancato da stabilizzatore ottico e features sia foto che video di tutto rispetto.
Entrambi i terminali sono equipaggiati con Windows 10 (nella versione economica manca, però, Hello e Continuum).
Prezzi non proprio contenuti: 599 € la versione normale, 699 € la versione XL.

La Band 2

Microsoft Band 2
Microsoft Band 2

Oggetto interessante è la Microsoft Band 2.
Braccialetto dal display curvo, costruito con materiale resistente all’acqua, è dotato di numerosi sensori: cardiofrequenzimetro, GPS, barometro, analisi del sonno, controllo dei raggi UV, temperatura, misurazione della sudorazione; si avvale di diversi programmi di fitness: è possibile impostare direttamente sulla Band 2 un programma di allenamento, così come è possibile affidarsi a partner specializzati tramite applicazioni scaricabili ed installabili. Tramite bluetooth può fungere da smartwatch, mostrando notifiche, permettendo la risposta a chiamate, l’uso di Cortana (assistente vocale di Microsoft).
Prezzo programmato di 249 dollari.

[ads2]