Migranti, la Commissione Europea: “La solidarietà sarà obbligatoria”

Esteri Migranti, la Commissione Europea: "La solidarietà sarà obbligatoria"

Ursula Von Der Leyen, presidente della Commissione Europea, ha fornito nuove disposizioni sui migranti. Le persone saranno redistribuite

Una svolta decisiva, molto importante su uno dei temi più dibattuti di questi ultimi anni. Dopo mesi e mesi di lavori e tavoli con tutti i Paesi dell’Unione, finalmente la Commissione Europea ha trovato la quadra sui migranti. Ursula Von Der Leyen ha ufficialmente annunciato di aver approvato la riforma per quanto riguarda le politiche migratorie. Il pacchetto prevede un sistema obbligatorio per cui le persone salvate in mare dovranno essere redistribuite equamente in tutta Europa. Chiunque non voglia gestire i migranti, sarà costretto ad organizzarne il rimpatrio di coloro che non avranno diritto di restare nel continente.

- Advertisement -

La proposta dovrà in primis essere approvata dalle capitali. Ma il negoziato si preannuncia molto duro, in quanto l’Europa è di fatto spaccata a metà tra il blocco meridionale, che sostiene la solidarietà, e quello centro-orientale, costituito da Visegrad, baltici e Austria. Una bella gatta da pelare per Ursula Von Der Leyen.
Oggi proponiamo una soluzione europea per ricostruire la fiducia tra Stati membri e ripristinare quella dei cittadini nella nostra capacità di gestire i flussi migratori come Unione. L’UE ha già dato prova in altri settori della sua capacità di fare passi straordinari per conciliare prospettive divergenti: ora è tempo di alzare la sfida per gestire i migranti in modo congiunto.” ha dichiarato il presidente della Commissione Europea.

Il ministro agli Affari Europei dell’Italia, Enzo Amendola, si è espresso positivamente sulla novità: “Siamo a un punto di svolta. Sarà una trattativa complessa e delicata. Ma l’Italia è in prima linea.
Bruxelles, comunque, prevede anche un rafforzamento delle frontiere esterne.

- Advertisement -
Avatar
Antonio Jr. Orrico
Studente al terzo anno di Scienze della Comunicazione, con una passione innata per il giornalismo, per la scrittura, per la lettura e per la musica.

Covid-19

Italia
222,241
Totale di casi attivi
Updated on 26 October 2020 - 15:45 15:45