Migranti, Mattarella si oppone alla decisione di Salvini



Finalmente, sulla questione dei migranti, prende parola il presidente della Repubblica. E Mattarella si oppone alla visione di Salvini

Negli ultimi giorni sembrava essersi attenuata leggermente, l’ondata anti-immigratoria che Salvini ha contribuito a propagare, sin dalla campagna elettorale. Dopo giorni di silenzio, però, c’è una voce che si fa finalmente viva, ed è quella del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Mattarella, rispondendo ad una domanda in una conferenza stampa a Tallinn, si è radicalmente opposto alla visione del ministro dell’Interno.
Vi sono molte cose che contrassegnano l’UE e la sua storica integrazione ma due ne esprimono appieno l’anima: Erasmus e Schengen. È poco responsabile mettere a rischio la libertà di movimento degli europei.” ha dichiarato.

Da metà del 2017 a metà del 2018 gli arrivi attraverso il Mediterraneo in Italia sono diminuiti dell’85%, la pressione si è abbassata e questo dovrebbe consentire a tutti i governi, come loro responsabilità, razionalità senza cedere all’emotività. Parlare di confini da chiudere non è razionale ma risponde a emotività subita o suscitata. La responsabilità politica richiede razionalità e governo comune del fenomeno. È possibile, c’è il dovere di farlo.” ha poi concluso il capo dello Stato.

Leggi anche