Maldini, milan, Belotti
foto da acmilan.com

Intervistato da Sky, Paolo Maldini ha ammesso di non essere a conoscenza dei piani del Milan per la Superlega

Superlega? Non sapevo nulla. Questo è quanto emerge dall’intervista a Sky di Paolo Maldini nel pre-partita di Milan-Sassuolo. Il direttore dell’area tecnica rossonera non è stato quindi coinvolto nel processo decisionale che aveva portato il club di via Aldo Rossi a prendere parte al nuovo formato poi naufragato nel giro di sole 48 ore. “Vorrei precisare che non sono mai stato coinvolto nelle discussioni per la Superlega, l’ho saputo domenica sera come tutti voi. Questa è una cosa che si è decisa ad un livello più alto rispetto al mio. Ho provato un po’ di confusione ma questo non mi esenta di prendermi la responsabilità di scusarmi non solo con i tifosi del Milan ma dei tifosi in generale. Il Milan ha sempre rispettato i principi dello sport, è una cosa che mi sento di dire“.

Potrebbe interessarti:

“E’ normale che un dirigente di un club nel 2021 sappia che i ricavi sono importante. Bisogna farsi delle domande, dove ci possiamo spingere? Sicuramente non cambiando i principi dello sport che sono fatti di principi, di meritocrazia. Le mie considerazioni le faccio con chi mi interpella. Sono a capo dell’area sportiva di un club che ha come oggetto il gioco del calcio. Noi siamo qua per combattere per arrivare tra le prime quattro, i ragazzi ce lo hanno ben chiaro nelle loro teste” ha proseguito Maldini.

Letture Consigliate